Bollette, Salvini: “Non capisco i tentennamenti dell’amica Giorgia”

14

FIRENZE – “Io vado d’amore e d’accordo con Silvio e Giorgia, vinceremo le elezioni e governeremo bene per cinque anni ma non capisco perché su questo l’amica Giorgia tentenni. Se non si mettono 30 miliardi sul tavolo oggi, rischiamo di metterne il triplo tra sei mesi per pagare milioni di disoccupati e cassaintegrati. Servono soldi subito, soldi freschi, come si fa a non capirlo”. Così, parlando del caro bollette, il leader della Lega Matteo Salvini, intervenendo ad un convegno sulla scuola organizzato dalla Lega a Firenze.

“Io non so se alcuni miei colleghi vivono su Marte. Qual è l’emergenza per milioni di italiani oggi? Quella che sto raccogliendo è poter pagare le bollette della luce e del gas. E mi stupisco come a sinistra, ma non solo a sinistra, qualcuno non capisca o faccia finta di non capire. Se qualcuno dice che non si può mettere denaro a debito oggi, non conosce il nostro Paese”, ha aggiunto Salvini.