Bombardieri: ‘Emergenza lavoro prima richiesta che presenteremo al nuovo governo’

17

BARI – “Il lavoro, l’emergenza lavoro, il Paese ha bisogno di lavoro stabile, sicuro e ben pagato e soprattutto chi è rimasto indietro ha bisogno di risposte sulla perdita di potere di acquisto delle buste paga”. E’ la prima richiesta che la Uil presenterà al nuovo governo come ha spiegato il segretario generale della Uil, Pierpaolo Bombardieri, arrivando al congresso della Uiltec in corso a Bari.

Per Bombadieri, “questa è la prima richiesta che faremo ed è la stessa- spiega- che abbiamo fatto al precedente governo, non abbiamo cambiato idea, per noi l’emergenza riguarda chi è in grande difficoltà”. E poi: “Sento tanto parlare di aiuti alle imprese, giusto, ma vorrei che qualcuno si ponesse il problema di come diamo risposta ai lavoratori, ai pensionati, ai giovani che non trovano lavoro, ne sento parlare troppo poco”.

E’ un congresso importante per noi, non solo perchè ci saranno tanti temi da affrontare come il lavoro, il fisco, la riforma del welfare. Ma anche perchè al congresso proveremo ad aprire un ragionamenti su quelli che saranno i temi del domani. Quale sarà il valore del lavoro nei prossimi anni. Quali saranno i temi sui quali la politica, il governo saranno pronti a fare delle scelte diverse rispetto al passato, tra transizione climatica ed energetica”.

Bombardieri ha sottolineato l’importanza del percorso congressuale nella Uiltec, la categoria dei lavoratori della chimica, dell’energia e del manifatturiero, e nelle altre categorie del sindacato. “Ricordiamo che in questo Paese ci sono organizzazioni che votano, fanno i congressi, con le persone, non li fanno on line e questo è un contributo alla democrazia in questo momento. E’ un momento delicato, alle ultime elezioni il 40% degli aventi diritto non è andato a votare. Ed è un elemento di riflessione per tutti in un momento importante dal punto di vista economico e sociale per il nostro Paese. E anche per la nostra organizzazione”.