Brunetta: “Il salario minimo per legge non è la soluzione”

33

ROMA – “Il salario minimo per legge non è la soluzione, è un errore. Mortifica la contrattazione, che è il cuore pulsante dei rapporti sindacali nel nostro Paese. È giunto il tempo di archiviare definitivamente la stagione della moderazione salariale, tanto nel pubblico che nel privato, ma a condizione di agganciare davvero la contrattazione collettiva alle dinamiche della produttività, in una prospettiva di reale partecipazione e di condivisione dei risultati”.

Così il ministro della pubblica amministrazione, Renato Brunetta, che ieri ha parlato di queste importanti tematiche in un’intervista pubblicata sul noto quotidiano economico “Il Sole 24 Ore”.