Casa SIAE, il programma di sabato 8 febbraio 2020

casa siae sanremo 2020SANREMO – Ultimo giorno di Festival e ultimo giorno anche per Casa SIAE, la casa che anche quest’anno per Sanremo 70 ha accolto Autori, Editori e pubblico intorno al motore che muove la città nella settimana più ricca dell’anno: la Musica. Dal centro della Città dei Fiori, siamo stati sempre accanto all’entusiasmo che ha catalizzato anche il palco allestito in piazza Colombo per alcuni degli ospiti del Festival.

Da Casa SIAE è partito anche l’appello al Governo rivolto dall’industria musica riunita a Sanremo, affinché l’Italia recepisca al più presto la nuova Direttiva sul Copyright, strumento essenziale per garantire un migliore e più equilibrato accesso ai contenuti digitali, garantendo un’adeguata remunerazione e una maggiore responsabilità per le piattaforme, superando il cosiddetto Value gap e proiettando definitivamente il settore nell’era dello streaming. Negli Stati Generali dell’industria musicale, si sono incontrati i rappresentanti di AFI – Associazione Fonografici Italiani, ANEM – Associazione Nazionale Editori Musicali, CCI – Confindustria Cultura, FEM – Federazione Editori Musicali, FIMI – Federazione Industria Musicale Italiana, PMI – Produttori Musicali Indipendenti e SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori per illustrare le ragioni per cui il futuro della filiera creativa italiana è strettamente legato al recepimento della Direttiva Europea sul copyright. Le principali associazioni dell’industria musicale italiana hanno sottoscritto l’appello consegnato ai rappresentanti delle istituzioni durante gli Stati Generali dell’industria musicale a Sanremo.

“La direttiva Copyright va a sanare il fatto che le grandi piattaforme ottengono proventi dai contenuti senza riconoscere nulla agli autori degli stessi. Con il recepimento delle nuove norme anche in Italia i giganti del web dovranno dare qualcosa alla filiera. Non dimentichiamo che l’industria culturale è la terza nel nostro Paese e fa lavorare un milione e mezzo di persone. Quando abbiamo iniziato la nostra battaglia in Europa, abbiamo pensato prima di tutto a tutelare la dignità del lavoro dei nostri autori, da cui dipende la conservazione e la ricchezza del nostro patrimonio artistico e creativo. Noi siamo aperti al dialogo, in ogni sede e su ogni tavolo, ma su un punto siamo irremovibili: vogliamo equità e giustizia. Pretendiamo di far valere, per tutti gli autori e i creativi, il principio sacrosanto alla base della Costituzione della Repubblica Italiana, che fonda sul lavoro il nostro essere cittadini di una democrazia”, ha affermato il Direttore Generale di SIAE, Gaetano Blandini.

Domani la programmazione di Casa SIAE parte alle ore 15.00 con il quarto e ultimo Caffè d’Autore: Eddy Anselmi, storico della musica leggera e del costume, giornalista, social media manager e autore tv, ci racconterà I primi memorabili 70 anni del festival di Sanremo, con passione e un occhio speciale alle storie e alle curiosità del Festival e ai cambiamenti musicali e di costume che accompagnano la macchina festivaliera più amata dagli italiani.

Alle 18,00 la responsabile dell’ufficio SIAE Italia Music Export, Nur Al Habash, illustrerà i successi della musica italiana all’estero. Verrà presentato infatti uno speciale report interattivo che riassume i primi due anni di attività dell’ufficio SIAE creato per supportare l’internazionalizzazione della nostra musica: all’interno tutti i numeri sulle attività svolte, gli investimenti, il numero dei musicisti e delle aziende supportate, infine i risultati raggiunti e i nuovi progetti per il futuro. Si presenteranno anche i nuovi bandi e i finanziamenti 2020 per sostenere i concerti dei musicisti italiani al di fuori dei confini nazionali e i viaggi di lavoro all’estero degli operatori dell’industria musicale italiana.

Gli incontri e gli interventi saranno in diretta streaming sulla pagina Facebook di SIAE. Casa SIAE è anche la cabina di regia di Radio Rai: da qui ogni giorno racconteranno il Festival Rai Radio 1, Rai Radio Tutta Italiana, Rai Radio Live e Rai Radio Techetè.