Conte: “Il governo depotenzia gli strumenti per combattere la mafia”

14

ROMA – “Questo governo appena insediato ha cominciato a depotenziare alcuni fondamentali presidi di legalità e strumenti di indagine contro mafia e corruzione. E chi oggi combatte quotidianamente contro le mafie rischia di trovarsi con armi spuntate e scarpe da risuolare”.

A dirlo è stato il leader del Movimento 5 Stelle, Giuseppe Conte, intervenendo in dichiarazione di voto dopo le comunicazioni del Guardasigilli Carlo Nordio sulle linee guida del suo dicastero.