Coronavirus: Borrelli, “Staremo a casa anche il 1° maggio, ci vorranno molte settimane ancora”

ROMA – Dopo Pasqua e Pasquetta, anche il 1 maggio lo passeremo chiusi in casa? “credo proprio di sì, non credo che passerà questa situazione per quella data. Dovremo stare in casa per molte settimane”. Lo ha detto il capo della Protezione Civile Angelo Borrelli a ‘Radio Anch’io’ su Rai Radio 1 ribadendo la necessità di avere “comportamenti rigorosissimi”. Il coronavirus, ha aggiunto, “cambierà il nostro approccio ai contatti umani e interpersonali, dovremo mantenere le distanze” per diverso tempo.

Già un paio di giorni fa, rispondendo in conferenza stampa a chi gli sottolineava che da diverse parti d’Italia arrivavano segnalazioni di iniziative per le prossime festività, Borrelli aveva detto: “Andare a fare Pasqua e Pasquetta fuori? Assolutamente no. Dobbiamo stare a casa ancora e rispettare il distanziamento sociale, che ci sta portando a risultati positivi”.