Coronavirus in Italia: il 27 marzo 969 decessi, +4.601 contagiati [VIDEO]

I dati sono stati ufficializzati dal dottor Domenico Arcuri, Commissario scelto dal Premier, nella conferenza stampa del 27 marzo 2020

ROMA – Si è conclusa da poco la Conferenza stampa del Capo del Dipartimento della Protezione Civile del 27 marzo 2020 che ci aggiorna su quelli che sono i dati giornalieri, relativi a guariti, positivi (in isolamento domiciliare con o senza sintomi, ricoverati, con particolare attenzione a quelli che sono in terapia intensiva o sub-intensiva) e morti con Coronavirus e sull’attività svolta per fronteggiare questa terribile epidemia. Non c’é Angelo Borrelli, ancora febbricitante ma risultato negativo al Covid-19; in sua vece c’é il Dottor Domenico Arcuri.

Oggi i guariti sono stati 589, 10.959 in totale. Ci sono stati 4.601 casi in più e il numero dei positivi é salito a 66.614 di cui il 6% (3.732) sono in terapia intensiva, I decessi odierni sono 969, dei quali 50 vanno imputati alla giornata di ieri.

Vediamo i punti salienti della conferenza stampa del Dottor Arcuri.

Continuano le attività di trasferimento dei pazienti in terapia intensiva dagli ospedali lombardi presso altre strutture, italiane e non: ad oggi sono 65. É una crisi globale e bisogna collaborare senza egoismi e particolarismi. Stiamo cercando ovunque dispositivi e attrezzature ovunque e, una volta arrivati, farli arrivare  destinazione. Ma dobbiamo arrivare il più possibile all’autisufficienza del Paese.

La prevenzione é la principale arma per combattere la diffusione del Coronavirus e abbiamo bisogno della collaborazione di tutti, indipendentemente dall’eta. Serve anche per abbreviare il cammino verso la vittoria del nemico. Arcuri ha voluto ringraziare i cittadini e soprattutto il personale sanitario

L’altra arma a disposizione é l‘informazione. I cittadini hanno diritto di essere costantemente aggiornati su scelte e difficoltà.

Da domani sarano utilizzati non più solo i camion, per consegnare dispositivi e attrezzature, ma anche gli elicotteri e sarà impiegato anche l’Esercito. Arcuri ha voluto ringraziare a tale proposito il Ministro Di Maio, Ministro degli Esteri.

Negli ultimi giorni sono state didstribuiti 9,6 milioni di mascherine. É stato raggiunto un accordo con una ditta che produce ventilatori polmonari, per avere un incremento, altre ditte hanno duplicato la protezione di caschi. Un’azienda operante nel settore della moda, a partire da lunedì, produrrà 1,5 miioni di mascherine al giorno.

Ieri sono stati accompagnati a Bergamo i primi medici che hanno aderito al bando. Si cnta che a breve 300 medici arrivino nelle zone più colpite.