Coronavirus in Italia, bollettino del giorno 12 luglio 2020: +234 nuovi casi

coronavirus italia domenica

In attesa del bollettino del 12 luglio 2020 sono 188 nuovi casi; 826 pazienti ricoverati. 67 in terapia intensiva, 7 decessi

Nuova giornata con l’informazione de L’Opinionista sull’emergenza Coronavirus in Italia. Oggi, domenica 12 luglio 2020, andiamo a seguire le principali notizie e gli aggiornamenti sui dati forniti dal Dipartimento di Protezione Civile, che saranno preceduti a tutti gli aggiornamenti della giornata.

DATI COVID-19 IN ITALIA L’11 LUGLIO

Secondo il Ministero della Salute  i nuovi casi erano 188, i decessi 7. I ricoverati con sintomi erano 826,  67 quelli in terapia intensiva, 12.410, le persone in isolamento domiciliare. I guariti erano 306.

I NUMERI REGIONE PER REGIONE

Secondo i dati diffusi dal ministero della Salute, le persone positive nelle Regioni italiane erano: 8.212 in Lombardia, 1.069 in Piemonte, 1.119 in Emilia Romagna, 915 nel Lazio, 398 in Veneto, 330 in Toscana, 253 in Liguria, 242 in Campania, 169 nelle Marche, 147 in Abruzzo, 123 in Sicilia, 71 in Puglia, 82 a Bolzano, 79 in Friuli Venezia Giulia, 28 a Trento, 29 in Calabria, 12 in Molise, 9 in Sardegna, 8 in Umbria, 3 in Valle d’Aosta, 5 in Basilicata.

VIROLOGA CAPUA: DATO IMPORTANTE QUELLO DELLE TERAPIE INTENSIVE

A SkyTg24 la virologa Ilaria Capua ha dichiarato che i focolai se sono focolai asintomatici e soltanto di infezione sono indicazione di quello che sta accadendo. Il dato da tenere sotto occhio e’ il numero di ricoveri in terapia intensiva che è calato perché si é capito capito come si può combattere questo virus e come si può rallentare la sua circolazione. “Mi piacerebbe  vedere meno attenzione a questi numeri che sono delle piccole granularità rispetto a quello che succede nel resto del mondo. Guardiamo il fenomeno nella sua interezza”.

SPERANZA: “NON DOBBIAMO ABBASSARE LA GUARDIA”

Scrive su Facebook il Ministro degli Esteri, Luigi Di Maio: “In questa crisi c’è un dato insindacabile: la risposta positiva degli italiani. I cittadini hanno dato il meglio, hanno rispettato le regole, le misure anti Covid. Adesso stiamo convivendo col virus, ma non dobbiamo abbassare la guardia. Per nessun motivo. L’Italia ha reagito con compostezza anche davanti a una crisi senza precedenti. E di questo io da ministro della Repubblica sono orgoglioso. Sono orgoglioso di servire il mio Paese, di servire ognuno di voi. Ogni giorno, ogni singolo rappresentante delle istituzioni deve svegliarsi con un unico pensiero: dare il meglio per il Paese. Per questo, tutti, dobbiamo remare nella stessa direzione per dare stabilità al Paese. Ecco è proprio questa la parola chiave: stabilità, soprattutto in una fase così delicata. L’Italia sta crescendo in Europa, stiamo tornando protagonisti su molti dossier e dobbiamo continuare a lavorare.Questo è l’atteggiamento giusto, di una Nazione forte, che non si abbatte. Viva l’Italia e non molliamo”.

POSITIVO UN MEMBRO DELLO STAFF DEL PARMA CALCIO

Un membro dello staff del Parma Calcio é risultato positivo al Covid-19. La squadra dovrà rimanere in isolamento al centro sportivo di Collecchio per due settimane. I calciatori che vedranno confermata la loro negatività al tampone potranno regolarmente disputare le partite in calendario.

I DATI COVID DEL 12 LUGLIO

Alle 18 il Ministero della Salute ci ha aggiornato nuovamente su quelli che sono stati i dati giornalieri in Italia, relativi a guariti, positivi (in isolamento domiciliare con o senza sintomi, ricoverati, con particolare attenzione a quelli che sono in terapia intensiva o sub-intensiva).

Secondo il Ministero della Salute  i nuovi casi erano 234, i decessi 9. I ricoverati con sintomi erano 776,  68 quelli in terapia intensiva, 13.335, le persone in isolamento domiciliare. I guariti erano 306.