Coronavirus in Italia, bollettino del giorno 17 novembre 2020: + 32.191 nuovi casi

covid19 martedì

Il bollettino del 17 novembre 2020 parlava di 32.191 nuovi casi 33.074 ricoverati, 3.612 quelli in terapia intensiva; 731 decessi

Nuova giornata con l’informazione de L’Opinionista sull’emergenza Coronavirus in Italia. Oggi, martedì 17 novembre andiamo a seguire le principali notizie e gli aggiornamenti sui dati forniti dal Dipartimento di Protezione Civile, che saranno preceduti a tutti gli aggiornamenti della giornata.

DATI COVID-19 IN ITALIA IL 16 NOVEMBRE

Il bollettino del 16 novembre 2020 parlava di 27.354 nuovi casi 32.936 ricoverati, 3.492 quelli in terapia intensiva; 504 decessi.

I NUMERI REGIONE PER REGIONE

Secondo i dati diffusi dal Ministero della Salute, le persone positive nelle Regioni erano: 152.339 in Lombardia, 91.514 in Campania, 72.940 in Piemonte, 69.270 nel Lazio, 62.698 in Veneto, 55.429 in Emilia Romagna, 53.851 in Toscana, 29.765 in Sicilia, 25.525 in Puglia, 15.901 in Liguria, 14.211 nelle Marche, 13.499 in Abruzzo, 11.239 in Umbria, 10.568 a Bolzano, 10.454 in Sardegna, 10.055 in Friuli Venezia Giulia, 7.268 in Calabria, 4.072 in Basilicata, 2.838 a Trento, 2.266 in Valle d’Aosta, 2.082 in Molise.

VACCINO DI MODERNA EFFICACE AL 94,5%

Anthony Fauci, immunologo e direttore dell’ Istituto Nazionale Malattie Infettive Usa in una intervista alla rete Nbc, ha annunciato che il vaccinodell’azienda statunitense Moderna contro il Covid ha effetti straordinari e una efficacia al 94,5%. É ottimista sul fatto che, sommati i risultati dell’altro vaccino della Pfizer, si possa finalmente prevedere un impatto serio sulla pandemia. Per fine dicembre sono previste dosi per le categorie ad alto rischio.

IN VENETO IN ARRIVO I TEST “FAI DA TE”

Il Governatore del Veneto Luca Zaia ha annunciato che presto per sapere se si é positivi al Covid, si potrà fare a meno del classico tampone e ricorrere ad un semplice test “fai da te”. Da lunedì saranno sperimentati 5mila test. Secca la risposta del virologo Crisanti secondo il quale non si può banalizzare una cosa serissima di sanità pubblica, paragonandolo a un test di gravidanza, con il rischio che, essendo non attendibile il test, possani esserci in giro persone positive.

EUGENIO GAUDIO NUOVO COMMISSARIO DELLA SANITA’ IN CALABRIA

Fonti di Governo riferiiscono che il rettore dell’Università degli Studi di Roma, Eugenio Gaudio, è il nuovo commissario della Sanità in Calabria e che Gino Strada ha confermato la disponibilità di far parte della squadra. Due nomi pronti ad aiutare la sanità calabrese.

APPROVATA LA LEGGE DI BILANCIO

Approvato dal Consoglio dei Ministri la legge di Bilancio. Resta invariato l’assetto ma vengono introdotti il bonus fiscale per le imprese, prolungato il credito di imposta per il Mezzogiorno. Stanziati 40 milioni in più per il contratto degli stattli, con articolare riferimento al personale sanitario. Bloccati fino al 31 marzo i licenziamenti e confermata la Casa Integrazione causa Covid. Questi i punti salienti.

SITUAZIONE AL MONDO

La Cancelliera tedesca Angela Merkel in una conferenza stampa convocata al termine del lungo vertice in videoconferenza con i governatori dei Laende, ha dochiarato che ancje se la situazione in Germania sembra migliorare non si é ancora arrivati alla svolta: nuove misure saranno prese dopo il 25 novembre. Nelle ultime ventiquattro ore in Gran Bretagna si sono registrati 21.363 nuovi casi e 213 decessi; in Serbia 2.813 nuovi contagi e 21 morti. In Turchia i nuovi casi erano 3.316.

I DATI COVID DEL 17 NOVEMBRE

Alle 17 circa la Protezione Civile ci aggiornerà nuovamente su quelli che saranno stati i dati giornalieri in Italia, relativi a guariti, positivi (in isolamento domiciliare con o senza sintomi).

Il bollettino del 17 novembre 2020 parlava di 32.191 nuovi casi 33.074 ricoverati, 3.612 quelli in terapia intensiva; 731 decessi.