Coronavirus Italia, dati di oggi 20 aprile 2021

107

covid19 martedì

Il Governo, per ora, non sembra voler spostare in avanti l’orario del coprifuoco. Arrivate in Italia oltre 400mila dosi di vaccino Moderna

Nuova giornata con l’informazione de L’Opinionista sull’emergenza Coronavirus in Italia. Oggi, martedì 20 aprile 2021 andiamo a seguire le principali notizie e gli aggiornamenti sui dati forniti dal Dipartimento di Protezione Civile.

I DATI DEL BOLLETTINO

Nelle ultime ventiquattro ore si  sono registrati 12.074 nuovi casi e 390 vittime:  294.045 i i tamponi molecolari e antigenici effettuati. Il tasso di positività è del 4,1%. Sono 3.151 (-93) le terapie intensive, 23.255 i ricoveri (- 487) nei reparti ordinari.

AGGIORNAMENTO NEWS

Dal 26 aprile tornerà la zona gialla e le scuole riapriranno completamente in presenza nelle zone gialle e arancione. A partire dalla stessa data riprenderanno anche gli sport all’aperto, incluso il calcetto, dal primo maggio in zona gialla si tornerà negli stadi con una capienza massima di mille persone. Stesse regole per i concerti. Dal 15 maggio riapriranno anche le piscine all’aperto e dal 1° giugno ripartiranno alcune attività legate alle palestre. Il 1° luglio, invece, potranno riprendere le attività fieristiche. Per gli spostamenti, invece, si pensa a un pass vaccinale sul modello di quello studiato dall’Unione europeo. Dal 26 aprile tornerà anche la fascia gialla nella mappa colorata dell’Italia.

Gli spostamenti tra Regioni gialle saranno di nuovo permessi ma per i movimenti tra Regioni di diverso colore potrebbe essere introdotto un pass, che potrebbe contenere l’indicazione dell’avvenuta vaccinazione, l’effettuazione di un tampone nelle 48 ore precedenti allo spostamento, o l’eventuale guarigione dall’infezione.

Nell’attesa dell’allentamento delle misure restrittive si discute sul coprifuoco. Se il vice Ministro alla Salute, Pierpaolo Sileri, ha dichiarato che i dati attuali non consentono ancora uno slittamento di ora in avanti.  La Lega e Matteo Salvini chiedono al Governo di spostare il coprifuoco almeno un’ora in avanti, facendolo partire dalle 23 ma per ora la richiesta non sembra poter essere accolta anche se oggi il sottosegretario alla Salute, Andrea Costa, ha sottolineato l’importanza di parlarne per andare incontro alle esigenze dei ristoratori.

SITUAZIONE VACCINI

Ieri sera sono arrivate oltre 400.000 mila dosi di vaccino anti covid all’aeroporto militare di Pratica di Mare e saranno distribuite alle Regioni in queste ore.

Stando al report del Commissario straordinario per l’emergenza, generale Figliuolo, sono 15.352.790 le dosi di vaccino contro il Covid-19 finora somministrate in Italia, l’88,6% del totale di quelle consegnate, pari a 17.323.080 (nel dettaglio 11.845.080 Pfizer/BioNTech, 1.320.400 Moderna e 4.157.600 AstraZeneca). Le somministrazioni hanno riguardato 8.912.418 donne e 6.440.372 uomini. Le persone che hanno ricevuto entrambe le dosi sono 4.507.326. Le dosi sono state somministrate a 3.213.498 operatori sanitari, 536.006 unità di personale non sanitario, 613.679 ospiti di strutture residenziali, 5.167.561 over 80, 237.864 unità delle forze armate, 1.135.221 unità di personale scolastico.

IL BOLLETTINO DEL 19 APRILE

Nelle ultime ventiquattro ore si sono registrati 12.694 nuovi casi (ieri 15.370) con 251 decessi (ieri 310). Sono 23.648 le persone ricoverate mei reparti ordinari; 3.311 persone nelle terapie intensive.

Nel dettaglio gli attualmente positivi sono: 92.201 in Campania, 59.532 in Lombardia, 63.287 in Emilia-Romagna, 50.426 in Puglia, 50.458 nel Lazio, 26.522 in Veneto, 25.713 in Toscana, 26.322 in Sicilia, 21.584 in Piemonte, 18.007 in Sardegna, 13.863 in Calabria, 9.395 in Friuli Venezia Giulia, 9.758 in Abruzzo, 7.386 nelle Marche, 6.699 in Liguria, 5.746 in Basilicata, 3.296 in Umbria, 1.315 a Trento, 979 in Valle d’Aosta, 642 in Molise, 358 a Bolzano.