Coronavirus in Italia, bollettino del giorno 26 settembre 2020: +1.869 nuovi casi

covid sabato

Il bollettino del 26 settembre 2020 parlava di 1.869 nuovi casi, 2.737 ricoverati, 247 quelli in terapia intensiva; 17 decessi

Nuova giornata con l’informazione de L’Opinionista sull’emergenza Coronavirus in Italia. Oggi, sabato 26 settembre andiamo a seguire le principali notizie e gli aggiornamenti sui dati forniti dal Dipartimento di Protezione Civile, che saranno preceduti a tutti gli aggiornamenti della giornata.

DATI COVID-19 IN ITALIA IL 25 SETTEMBRE

Il bollettino del 24 settembre 2020 parlava di 1.912 nuovi casi, 3.815 ricoverati, 244 quelli in terapia intensiva; 20 decessi.

I NUMERI REGIONE PER REGIONE

Secondo i dati diffusi dal Ministero della Salute, le persone positive nelle Regioni erano: 9.171 in Lombardia, 6.491 nel Lazio, 5.258 in Campania, 4.651 in Emilia Romagna, 3.336 in Veneto, 3.261 in Toscana, 2.530 in Sicilia, 2.502 in Piemonte, 2.309 in Puglia, 1.784 in Sardegna, 1.726 in Liguria, 817 in Abruzzo, 721 nelle Marche, 713 in Friuli Venezia Giulia, 548 a Trento, 514 a Bolzano, 508 in Calabria, 485 in Umbria, 205 in Basilicata, 133 in Molise, 55 in Valle d’Aosta.

IL REPORT DELL’ISS PER IL PERIODO DAL 3 AL 16 SETTEMBRE

Il bollettino dell’Istituto Superiore di Sanità (Iss) e del ministero della Salute ha rilevato che nel periodo dlal 3 al 16 settembre, per l’ottava settimana consecutiva, si é verificato un aumento del numero dei casi rispetto alla settimana. L’84,2% dei nuovi casi è legato a contagi avvenuti sul territorio nazionale. Sono scesi sia i casi importati dall’estero (dal 10% all’8%) sia quelli importati da un’altra Regione o Provincia autonoma (da 5,5 % a 3,3%

Il numero totale dei cluster attivi erano 2868, dei quali 832 sono nuovi. La maggior parte dei focolai continua a verificarsi in ambito familiare (76,1% di tutti i focolai attivi), con un lieve aumento di quelli associati ad attività ricreative (6,3%) e all’ambito lavorativo (5,6%).

SILERI: “PREMATURO RIAPRIRE GLI STADI”

Il viceministro della Salute, Pierpaolo Sileri, ha dchiarato che si può pensare di riaprire gli stadi con un minimo di persone ma con regole rigide e tolleranza zero. Con i numeri di oggi però é prematuro.

I DATI COVID DEL 25 SETTEMBRE

Alle 18 il Ministero della Salute ci aggiornerà nuovamente su quelli che saranno stati i dati giornalieri in Italia, relativi a guariti, positivi (in isolamento domiciliare con o senza sintomi, ricoverati, con particolare attenzione a quelli che sono in terapia intensiva o sub-intensiva).

Il bollettino del 26 settembre 2020 parlava di 1.869 nuovi casi, 2.737 ricoverati, 247 quelli in terapia intensiva; 17 decessi.