Coronavirus in Italia, bollettino del giorno 29 luglio 2020: + 289 nuovi casi

coronavirus covid-19 mercoledì

Il bollettino del 29 luglio 2020 parla di 289 nuovi casi, 731 ricoverati con sintomi, 38 quelli in terapia intensiva, 6 decessi

Nuova giornata con l’informazione de L’Opinionista sull’emergenza Coronavirus in Italia. Oggi, mercoledì 29 luglio 2020, andiamo a seguire le principali notizie e gli aggiornamenti sui dati forniti dal Dipartimento di Protezione Civile, che saranno preceduti a tutti gli aggiornamenti della giornata.

DATI COVID-19 IN ITALIA IL 28 LUGLIO

Secondo il Ministero della Salute i nuovi casi erano 289, i decessi 6. I soggetti ricoverati in terapia intensiva erano 38, 731 quelli ricoverati con sintomi, 11847 quelli in isolamento domiciliare.

I NUMERI REGIONE PER REGIONE

Secondo i dati diffusi dal Ministero della Salute, le persone positive nelle Regioni erano: 6.778 in Lombardia, 1.459 in Emilia Romagna 942, nel Lazio, 801 in Piemonte, 754 in Veneto, 393 in Campania, 363 in Toscana, 209 in Liguria, 206 in Sicilia, 120 nelle Marche, 112 in Friuli Venezia Giulia, 107 in Abruzzo, 94 a Trento, 85 a Bolzano, 83 in Calabria, 82 in Puglia, 47 in Basilicata, 17 in Umbria, 25 in Molise, 21 in Sardegna, 11 in Valle d’Aosta.

PROROGATO AL 15 OTTOBRE LO STATO DI EMERGENZA

Il Senato ha approvato  la mozione della maggioranza che proroga lo stato di emergenza fino al 15 ottobre con 157. Nel suo intervento il Premier Giuseppe Conte ha dichiarato che lo stato di emergenza consente di attuare una serie di misure operative e funzionali per garantire piena assistenza e protezione a tante persone colpite: lasciare a metà quest’opera sarebbe sconveniente e controindicato. Consente di perseguire il piano di sicurezza delle scuole e il ripristino pieno delle attività di amministrazione della giustizia in Aula al Senato sulla proroga dello stato d’emergenza.

AZZOLINA ASSICURA LA RIPRESA DELLA SCUOLA A SETTEMBRE

Nella sua informativa, la ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina ribadisce: ‘A settembre la scuola riparte, lo dico con chiarezza’. E invita la politica a fare squadra, così come sta facendo adesso la scuola, per lavorare alla ripresa delle attività didattiche in presenza. Poi aggiunge: “Lavoreremo per la riduzione del numero di alunni per classe. Basta con le classi sovraffollate, volgarmente dette classi pollaio. Dovrà essere varato un piano di formazione del personale scolastico in grado di assicurare qualità e innovazione”.

I DATI COVID DEL 29 LUGLIO

Alle 18 il Ministero della Salute ci aggiornerà nuovamente su quelli che saranno stati i dati giornalieri in Italia, relativi a guariti, positivi (in isolamento domiciliare con o senza sintomi, ricoverati, con particolare attenzione a quelli che sono in terapia intensiva o sub-intensiva).

Secondo il Ministero della Salute i nuovi casi erano 289, i decessi 6. I soggetti ricoverati in terapia intensiva erano 38, 731 quelli ricoverati con sintomi, 11847 quelli in isolamento domiciliare.