Coronavirus, modulo autodichiarazione spostamenti del 26 marzo

Coronavirus, modulo autodichiarazione spostamenti del 26 marzo

Il modello di autodichiarazione per gli spostamenti è stato aggiornato sulla base delle nuove disposizioni del DPCM 26 marzo 2020

ROMA – Cambia ancora in modulo per l’autocertificazione degli spostamenti. “Cambiano le disposizioni e noi dobbiamo aggiornare il modulo” ha dichiarato il capo della Polizia Franco Gabrielli a Sky TG 24 – Questo nuovo modulo intercetterà moltissime delle questioni che a volte attengono alle specificità dei singoli problemi”.

Ricordiamo che fino al prossimo 3 aprile, ci si potrà spostare soltanto per: comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità, motivi di salute e che gli spostamenti dovranno essere motivati con un modulo di autocertificazione, a pena di una multa che va da 500 a 3.000 euro.

Ecco il nuovo modulo di autocertificazione per spostamenti

AUTODICHIARAZIONE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 e 47 D.P.R. N.445/2000

Il sottoscritto _____________________________________, nato il _________ a ____________, residente in ___________________, e domiciliato in __________________ (_____), via ______________________________, identificato a mezzo da __________________________________ nr. __________________________,rilasciato __________________________________________________ in data __.___.______, utenza telefonica _________________, consapevole delle conseguenze penali previste in caso di dichiarazioni mendaci a pubblico ufficiale (art. 495 c.p.)

DICHIARA SOTTO LA PROPRIA RESPONSABILITÀ

  1. di non essere sottoposto alla misura della quarantena e di non essere risultato positivo al COVID-19 (fatti salvi gli spostamenti diposti dalle Autorità Sanitarie);
  2. di essere a conoscenza delle misure di contenimento del contagio vigenti alla data odierna e adottate ai sensi dgli artt. 1 e 2 del Decreto 25 marzo 2020, n.19 concernenti le limitazioni alle possibilità di spostamento delle persone fisiche all’interno di tutto il territorio nazionale;
  3. di essere a conoscenza delle ulteriori limitazioni disposte con porvvedimento del Presidente della Regione_________________________________ (indicare la Regione di partenza) e che lo spostamento rientra in uno dei casi consentiti dai medesimi provvedimenti___________________________________________- (indicare quali)
  4. di essere a conoscenza delle sanzioni previste dall’aet.4 del decreto legge 25 marzo 2020, n.19

che lo spostamento è determinato da:

  • comprovate esigenze lavorative;
  • assoluta urgenza (“per trasferimenti in comune diverso”,come previsto dall’art. 1, comma 1, lettera b) del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri22 marzo 2020);
  • situazione di necessità (per spostamenti all’interno dello stesso comune o che rivestono carattere di quotidianità oche,comunque,siano effettuati abitualmente in ragione della brevità delle distanze da percorrere); omotivi di salute;
  • motivi di salute.

A questo riguardo, dichiara che _______________________________________________________________________________________________________________________ (lavoro presso…, devo effettuare una visita medica,urgente assistenza a congiuntio a persone con disabilità, o esecuzioni di interventi assistenziali in favore di persone in grave stato di necessità, obblighi di affidamento di minori, denunce di reati,rientro dall’estero, altri motivi particolari, ecc)

Data, ora e luogo del controllo

Firma del dichiarante                                                        L’Operatore di Polizia