Crimi attacca Italia Viva: “Se vuole la crisi, lo dica”

ROMA – “Qualcuno oggi tra le fila di Italia Viva chiama in causa il ministro Bonafede con accenti totalmente fuori luogo. Gli attacchi e le costanti minacce sono inaccettabili: se intendono aprire la crisi di governo lo si dica chiaramente e si faccia secondo modi e procedure istituzionali. A quel punto gli italiani sapranno chiaramente chi vuole fare il loro interesse e chi no”.

Lo afferma il capo politico del Movimento 5 Stelle, Vito Crimi, definendo “di buon senso” l’accordo raggiunto tra Pd, M5S e Liberi e Uguali venerdì scorso.