Uccisa da uno sparo in casa, fermato il marito

OSTUNI (BRINDISI) – Una donna di 46 anni è stata uccisa ieri sera in casa, a Ostuni, da un colpo di pistola che l’ha prima ferita a un braccio e poi colpita al torace. Il marito è in stato di fermo: ha raccontato alla Polizia di averle sparato per errore mentre puliva l’arma, che è risultata detenuta illegalmente.

I fatti si sono verificati in una villa di contrada Malandrino, alla periferia della Città bianca, attorno alle 23. Sul posto sono intervenuti la Squadra mobile della questura di Brindisi e i poliziotti del commissariato. Il medico legale incaricato dalla procura ha eseguito una prima ispezione esterna. I rilievi sono in corso. I poliziotti stanno compiendo verifiche sul racconto fatto dall’uomo.