Torino: scoperto ‘tesoro’ di 1,3 milioni di euro in un box, un arresto

TORINO – Lingotti d’oro e denaro contante per un valore di 1,3 milioni di euro. E’ un vero e proprio tesoro quello scoperto dai carabinieri, a Torino, in un ‘self storage’, i depositi a lungo termine di merce privata.

L’affittuario, un imprenditore italiano di 46 anni, è stato arrestato. L’accusa nei suoi confronti è di ricettazione. Gli inquirenti non escludono che possa trattarsi di provento di furti o rapine. I militari del Nucleo radiomobile hanno sequestrato 75 lingotti d’oro, per un totale di venti chili e un valore di oltre 675mila euro, e decine di mazzette di denaro, termosaldate e sottovuoto, per 600mila euro.

L’operazione è scattata durante i controlli per il contrasto al traffico di stupefacente, che nell’ultimo periodo si sono soffermati in particolare sui box self storage. Durante il servizio, il cane antidroga Jackie ha fiutato un forte odore, segnalando il box da cui provenire come sospetto: una volta aperto, i carabinieri hanno trovato i borsoni con i soldi e i lingotti.