Di Maio: “Il salario minimo non è un’elemosina, è una misura di dignità per tutti i lavoratori”

23

ROMA – “Il salario minimo non è un’elemosina, è una misura di dignità per tutti i lavoratori. Inoltre aumenta il potere d’acquisto dei cittadini e regolarizza il costo del lavoro nell’UE eliminando la concorrenza sleale. È una battaglia storica del MoVimento 5 Stelle che portiamo avanti dal 2013. Anche in Italia dobbiamo adeguarci agli standard europei. Avanti”.

E’ quanto afferma il ministro degli affari esteri, Luigi Di Maio (foto), rilanciando un vecchio cavallo di battaglia del M5S.