Dj Albertino: “Anche i giovani apprezzano la dance anni ’90 – 2000”

dj albertino Deejay time

“Deejay Time” in Abruzzo: la parola a uno dei disc jockey più amati in Italia

PESCARA – In occasione della tappa abruzzese del Deejay Time, la nostra Redazione ha avuto il piacere di conoscere Dj Albertino, vera icona tra i disc jockey della musica anni ’90 e 2000. Una serata speciale presso l’Outlet Village di Città Sant’Angelo, quella tenuta dal dj, magistralmente affiancato dagli altri tre guru della consolle: Fargetta, Prezioso e Molella. Un evento attesissimo, che ha raccolto migliaia di fans dall’intera regione (e non solo), confermando il successo del tour dei quattro big in Italia: tutto, dunque, secondo quanto augurato dallo stesso Sabino Alberto Di Molfetta, in arte Albertino.

dj albertino Outlet Village CSA

Parlando di musica commerciale ha sottolineato: “Dopo gli anni 90 e 2000, nella musica commerciale ovviamente ci sono delle cose belle e brutte. Negli anni ’90 la musica dance ha avuto il suo momento migliore soprattutto con la produzione italiana, oggi la musica dance sta vivendo un momento direi transitorio: vi sono molte influenze latine e reggaeton. C’è un’ondata di troppi trapper, rapper – un pò troppi per i miei gusti – alcuni molto bravi, altri “scimmiottano” un pò. Non so dirvi circa la musica melodica italiana che seguo poco”.

pubblico deejay time 2019

Quanto ai giovani e alla loro percezione della musica anni 90: “La cosa bella è che quando portiamo in giro il nostro show troviamo tutte le generazioni, è un po’ una sorpresa, non è scontato. I remix sono un fattore positivo, danno una “seconda vita” a pezzi del passato”.

Parole molto positive circa la sua esperienza in Abruzzo dove ha potuto conoscere alcune realtà turistiche: “Sono già stato l’anno scorso, per una data estiva in un locale abruzzese in spiaggia, è andata bene. Vedo bene la movida abruzzese, gente simpatica, si sta bene, si mangia bene, c’è un bel clima”.

dj albertino in consolle

Guardando infine al mito dell’Emila, dove negli ultimi anni si è registrata una crisi dei locali storici della movida, alcuni addirittura costretti a chiudere: “L’Emilia ha un pò perso il suo primato di regione per i locali, soprattutto notturni. Magari il turismo oggi tiene ancora bene ma è sceso un pò in quello che era il suo punto di forza. Purtroppo una volta era il tempio dei locali della notte, adesso non lo è più”.

dj albertino

“Per fortuna – e ci associamo al pensiero – ci sono eventi come questo di Radio Deejay che riportano tante persone a condividere questa passione per la dance anni ’90”.

Foto a cura di Giada Di Blasio, si ringrazia Emanuela Di Lorenzo per la collaborazione