Fassino: “Inquietudine per la Bielorussia”

ROMA – “Grande inquietudine e profonda preoccupazione suscitano gli eventi di queste ore in Bielorussia. Ad elezioni su cui grava l’ombra di manipolazioni, è seguita una dura repressione nei confronti delle manifestazioni di protesta e la stessa leader dell’opposizione ha dovuto rifugiarsi in Lituania. Nessuna ragione politica o di Stato può giustificare la violazione di irrinunciabili libertà civili e diritti umani. Dalle autorità di Minsk ci aspettiamo il rispetto delle regole democratiche e il riconoscimento di piena agibilità politica per ogni forza politica”.

Lo ha dichiarato il Presidente della Commissione Esteri della Camera dei Deputati, on. Piero Fassino (foto).