Fedriga, a inizio 2023 evento a Trieste su investimenti esteri

15

WASHINGTON – “Come Conferenza delle Regioni stiamo organizzando un evento per gli inizi del 2023 a Trieste dedicato all’attrazione degli investimenti esteri – che vorremmo diventasse un appuntamento annuale da svolgersi a turno nelle Regioni – nel corso del quale dedicheremo una sessione di lavoro al Transatlantic Investment Committee (Tic) e alle azioni da sviluppare congiuntamente sul fronte dei co-investimenti strategici in ambito industriale, tecnologico e di ricerca e della formazione”. Lo ha detto ieri a Washington il governatore del Friuli Venezia Giulia e presidente della Conferenza delle Regioni, Massimiliano Fedriga, durante il primo incontro sul territorio statunitense del Tic.

La scelta di Trieste quale sede dell’evento, collaterale al Festival annuale delle Regioni – ha spiegato Fedriga – è stata assunta “soprattutto perché in questa particolare fase e grazie alla collocazione e alla storia, Trieste può rappresentare il punto dal quale rinsaldare la collaborazione euroatlantica, anche reinterpretandola”. In questo contesto, ha sottolineato, “guardiamo con interesse alle attività del Tic e, in particolare, all’idea di costituire un Fondo dei fondi transatlantici dedicato agli investimenti in scale-up con attenzione a digitale, energia, cleantech e aerospazio. Un altro campo di collaborazione possibile attiene all’attività del Tic riferita all’avvio di percorsi di formazione per manager e imprenditori transatlantici con le Università”.

Secondo il governatore, per fronteggiare le sfide della transizione industriale digitale ed ecologica serve un modello di azione caratterizzato dall’intersettorialità. “Si tratta – ha detto – della costruzione di ecosistemi dell’innovazione” attraverso “una stretta interazione e sinergia tra tutte le componenti: istituzioni, imprese, infrastrutture di ricerca, università, sistema di istruzione e formazione”.