Gabry Ponte infiamma Genova nella prima delle tre serate in piazza

Gabry Ponte infiamma Genova nella prima delle tre serate in piazza

Il dj piemontese ha scaldato gli animi di migliaia di persone riproponendo le hits firmate Eiffel 65 e i remix dei successi della musica italiana dagli Anni 70 ad oggi

GENOVA – In una piazza De Ferrari gremita, nonostante la fredda serata, migliaia di persone hanno presenziato al primo evento del Tricapodanno, organizzato da Comune di Genova e Regione Liguria per attendere tutti insieme l’arrivo del 2020. Sul palco, preceduto dai Mates, star di youtube, Gabry Ponte. Tanti giovani ma pubblico di tutte le età per cantare e ballare una colonna onora che ormai ci accompagna da oltre vent’anni.

Tra luci ed effetti speciali, il quarantaseienne dj, produttore discografico e conduttore, che in carriera ha scalato le classifiche nazionali e internazionali, vincendo anche diversi dischi di platino, e che recentemnete è tornato in testa alle Hit Parade con il suo Monster, insieme all’astro nascente della dance europea Lum!x, ha scaldato gli animi e non solo del pubblico proponendo le hit del passato firmate Eiffel 65, quelle con cui ha fatto la storia della musica dance, i grandi successi della musica italiana dagli Anni 70 ad oggi fino ad arrivare ai suoi brani più recenti.

Il live è stato aperto da “Felicità”, quasi un messaggio benaugurate in vita del nuovo anno. Ma non sono mancate “Blue”, “Giulia”, “Geordie”, “Pinocchio”, “Tu”, “La danza delle streghe, “Che ne sanno i 2000” e l’ultima “Courmayeur”

Stasera si replica. Dalle 22 in poi, a scaldare il pubblico toccherà infatti ai Boombadash, tra i protagonisti dell’estate canora 2019 con il brano Mambo Salentino, interpretato in compagnia di Alessandra Amoroso. La serata avrà inizio alle ore 20 con Awed, Riccardo Dose e Amedeo Preziosi, un trio di giovanissimi youtuber che rispondono ai nomi di Simone Paciello, Riccardo Dose e Amedeo Preziosi. Sul palco di De Ferrari sarà anche il rapper Cromo, al secolo Matteo Cerisola

Domani sera, infine, il compito di traghettare Genova e i genovesi nel 2020 spetterà a Giusy Ferreri . Dopo Amore e Capoeira con Takagi & Ketra e Sean Kingston, rivelatosi uno dei tormentoni dell’estate 2018, e Girotondo, il suo ultimo album datato 2017, l’artista, che ha raggiunto la notorietà grazie alla partecipazione al Talent show X Factor, dove si classificò seconda, é uscita sul mercato in primavera con Le cose che canto e in queste ultime settimane con Jambo, realizzato in collaborazione con Takagi & Ketra ed il cantante giamaicano OMI. Prima di Giusy Ferreri, i saluti istituzionali intorno alle ore 21 e alle 21.30 il rapper Tedua, al secolo Mario Molinari.