Giornata Mondiale dell’Alimentazione 2022, l’impegno della cooperative lattiero-casearie

20

giovanni guarneri

L’Alleanza delle Cooperative Agroalimentari invita i consumatori a conoscere e scegliere chi dà un contributo attivo alla tenuta e all’innovazione del settore

ROMA – “Non lasciare nessuno indietro” è lo slogan scelto dalla FAO per la Giornata Mondiale dell’Alimentazione 2022 che si celebra domani, ma è anche la ragione stessa del movimento cooperativo, la cui funzione sociale è riconosciuta dalla stessa Costituzione italiana (art. 45). Nel settore lattiero caseario, uno dei principali comparti della cooperazione agroalimentare per fatturato, addetti e valore, si stanno sempre più diffondendo pratiche virtuose volte ad innalzare il livello di sostenibilità. Sono numerosissimi infatti i progetti, sia di filiera che delle singole cooperative, dedicati al contenimento degli impatti, all’efficienza delle produzioni (uno su tutti il progetto LIFE TTGG) e alla qualità e al miglioramento dei profili nutrizionali tanto del latte (le cooperative producono circa il 60% del latte raccolto in Italia) che dei formaggi (la cooperazione detiene una quota pari al 70% dei formaggi DOP).

“In questa giornata dedicata all’Alimentazione il nostro primo pensiero va agli allevatori e produttori, che stanno vivendo un momento di difficoltà senza pari e che vanno supportati. Ciascuno di noi può dare il proprio contributo per sostenere una filiera produttiva che crea valore per centinaia di migliaia di famiglie e per l’intera economia nazionale e comunitaria. Ci rivolgiamo pertanto ai consumatori, affinché attraverso le proprie scelte quotidiane possano determinare la transizione verso una produzione migliore, una nutrizione migliore, un ambiente migliore e una vita migliore“, afferma Giovanni Guarneri, coordinatore del settore lattiero-caseario di Alleanza Cooperative Agroalimentari.

“La stabilità della rete zootecnica italiana ha un’importanza che non riguarda solo l’economia nazionale – aggiunge Guarneri – ma ha una rilevanza sociale e ambientale. Il nostro ruolo è valorizzare il sistema cooperativo come modello virtuoso, raccontando a chi consuma i nostri prodotti la crescente attenzione alla sostenibilità in tutti i passaggi della filiera e le nobili proprietà nutrizionali del latte, considerato anche in età adulta una fonte imprescindibile di proteine, vitamine e minerali necessari per una corretta alimentazione”.

Per promuovere un consumo informato e consapevole a supporto dell’immagine del settore, l’Alleanza delle Cooperative Agroalimentari promuove il progetto “Think Milk, taste Europe, Be Smart!” www.thinkmilkbesmart.eu, realizzato da Confcooperative e cofinanziato dalla Commissione Europea.