Google entra nel mercato dei videogiochi?

Logo GoogleSAN FRANCISCO – E’ atteso oggi, nel corso della Game Developers Conference a San Francisco, l’ingresso di Google nel mercato dei videogiochi. Secondo alcune indiscrezioni, la compagnia durante la conferenza dovrebbe infatti presentare un nuovo servizio in streaming – una sorta di “Netflix dei videogame” in abbonamento – insieme a una console da gioco dal nome in codice “Yeti”.

Il servizio, che provvisoriamente si chiama “Project Stream” ed è stato già testato in Usa, consentirebbe di giocare sfruttando il cloud in modo simile a PlayStation Now. Gli utenti, per accedere ai titoli, dovranno usare Chrome, il popolare browser di navigazione web targato Google, da computer Windows o Mac, ma presumibilmente anche da smartphone e tablet.

Il servizio – che non richiede una console ma solo una buona connessione a Internet – potrebbe però essere affiancato da una sorta di console pensata per collegarsi al televisore. Con il nuovo servizio, Google proverebbe a entrare in un mercato – quello videoludico – che nel 2018 secondo Idc ha generato ricavi per 136 miliardi di dollari su scala globale, dominato da Microsoft, Nintendo e Sony.