Hbo ritira ‘Via col vento’: “È un film razzista”

NEW YORK – La piattaforma Hbo ha deciso di ritirare ‘Via col vento’. Motivazione: “È un film razzista”. È ancora molto forte l’eco delle polemiche dopo l’assassinio del nero George Floyd da parte della polizia di Minneapolis. Come spiegato da un portavoce di Hbo, la storia d’amore tra Rossella O’Hara e Rhett Butler, ambientata negli anni della Guerra Civile, “è il prodotto del suo tempo” e “presenta alcuni pregiudizi etnici e razziali che sfortunatamente sono stati comuni nella società americana”.

Intanto Paramount Network ha cancellato a tempo indeterminato il popolare reality show “Cops”, che dava un tratto positivo della polizia. Anche in questo caso hanno evidentemente pesato le proteste che si stanno tenendo in tutta America per la morte di Floyd.

Lo sceneggiatore di “12 anni schiavo”, John Ridley, aveva attaccato “Via col vento” con queste parole sul Los Angeles Times: “È un film che glorifica il Sud ante bellum. Quando non ignora gli orrori della schiavitù, si ferma a perpetuare i più dolorosi stereotipi sulla gente di colore. Mettendo assieme i migliori talenti dell’epoca di Hollywood, romanticizzò una storia mai esistita, dando copertura all’iconografia dell’era delle piantagioni come materia di ‘tradizioni’ e non di odio”.