Inps: i lavoratori domestici calano ma crescono le colf italiane

ROMA – I lavoratori domestici iscritti all’Inps diminuiscono nel complesso nel 2019 (-1,8%), arrivando a 848.987, ma cambia la composizione della platea con un aumento degli italiani e un calo degli stranieri. E’ quanto si legge nell’Osservatorio Inps sui lavoratori domestici secondo il quale a fronte di 15.733 lavoratori domestici in meno rispetto al 2018 si è avuta una riduzione di 18.816 unità tra i lavoratori stranieri e un aumento di 3.083 unità tra gli italiani.

Rispetto al trend decrescente del complesso dei lavoratori domestici – scrive l’Inps – nel triennio 2017-2019 i lavoratori italiani mostrano un andamento decisamente crescente pari a +5,4%. Al contrario i lavoratori domestici stranieri nel triennio diminuiscono del 5,8%, -3,1% nell’ultimo anno, con una diminuzione generalizzata in quasi tutte le regioni.