Italgas: ricavi nei primi 9 mesi oltre quota 1 miliardo, utile +5,6%

25

fiamme gas fornelloMILANO – Italgas ha chiuso i primi 9 mesi dell’anno con ricavi in crescita dell’8,1% a 1,09 miliardi di euro circa. In crescita del 4,9% a 785,4 milioni il margine operativo lordo e del 5,6% a 454,9 milioni l’utile operativo. In rialzo del 5,5% a 288,6 milioni il risultato netto. Gli investimenti tecnici sono stati pari a 546,7 milioni e il flusso di cassa operativo a 455,3 milioni.

L’amministratore delegato Paolo Gallo sottolinea che i “23 trimestri consecutivi di crescita” di Italgas sono “un segno della solidità del Gruppo e della determinazione con cui persegue i propri obiettivi, nonostante la complessità dello scenario geopolitico e dei suoi riflessi sul sistema economico e sociale del Paese”. Gallo annuncia che nel 2023 le reti di Italgas saranno al 90% “intelligenti, digitali e flessibili, pronte ad accogliere crescenti quantità di biometano e successivamente di idrogeno e gas sintetici”.

In questo modo “consentiranno nuovi e più efficienti approcci per il loro esercizio e gestione: saranno controllate da remoto, in grado di segnalare l’insorgere di fenomeni potenzialmente all’origine di anomalie consentendoci di pianificare la manutenzione su base predittiva”. Sul fronte della sostenibilità Italgas ha ridotto il proprio consumo di energia del 14,8% a 372,7 TeraJoule (Tj). In calo del 18,4% a 100 tonnellate le emissioni Scope 1 di Co2 e a 103 le tonnellate Scope 2. Sono saliti del 17,8% a 66.167 i Km di rete ispezionata, mentre le fughe di gas si sono ridotte del 31% a 72,5 metri cubi al Km. Italgas gestisce 82.215 Km di rete con 8.309 contatori attivi in 2.039 Comuni d’Italia.