JaguArt – The Italian Talent Road Show 2021: finalisti e calendario

20

jaguart image

Gli artisti vincitori presenteranno la loro ricerca nelle gallerie madrine di ogni città e dialogheranno in una collettiva in tour per l’Italia che si concluderà ad Artissima, dove verrà annunciato il vincitore del progetto

Jaguar e Artissima Internazionale d’Arte Contemporanea tornano nuovamente in scena con la ripresa di JaguArt – The Italian Talent Road Show, il progetto di ricerca di giovani talenti nato nel 2019 dal dialogo tra Artissima e Jaguar Land Rover Italia e dalla comune volontà di supportare l’arte contemporanea emergente, innescando sinergie vincenti di lungo periodo tra tutti gli attori coinvolti.

10 città italiane, 10 concessionarie Jaguar, 10 gallerie d’arte contemporanea, 10 Accademie di Belle Arti, 10 artisti sono i protagonisti di questo viaggio per l’Italia che continua a proporre nuovi appuntamenti a sostegno degli artisti emergenti partecipanti.

JaguArt culminerà con la proclamazione del vincitore assoluto nel corso della ventottesima edizione di Artissima (5-7 novembre 2021), ultima tappa di questo viaggio iniziato con l’individuazione di 10 artisti, uno per ciascuna tappa, e l’attivazione di un programma di incontri speciali nelle gallerie madrine e nelle concessionarie Jaguar in tutta Italia.

I dieci artisti vincitori e ora finalisti JaguArt sono: Matteo Pizzolante, vincitore della tappa di Milano, Luca Arboccò – Torino, Francesco Tagliavia – Catania, Camilla Gurgone – Roma, Boris Contarin – Venezia, Stefano Giuri – Firenze, Marco-Augusto Basso – Genova, Teresa Gargiulo – Napoli, Camilla Riscassi – Bologna e Federica Francesconi – Brescia.

Dopo lo stop dovuto dalla pandemia, e gli eventi di Milano e Torino tenutisi a cavallo tra il 2019 e il 2020, JaguArt riprende con 8 appuntamenti in galleria, dal 25 giugno al 22 luglio. Questi incontri (mostre, talk o performance) sono pensati per dare a ciascun finalista vincitore di ogni tappa la possibilità di sfruttare la grande opportunità che il progetto porta con sé, ossia il dialogo con una galleria che potrebbe rappresentarli nel mercato dell’arte.

  • Il 25 giugno Boris Contarin sarà a Venezia presso la marina bastianello gallery
  • il 29 giugno Marco-Augusto Basso sarà a Genova presso Pinksummer
  • il 30 giugno Teresa Gargiulo sarà a Napoli alla galleria Tiziana Di Caro
  • il 6 luglio Camilla Gurgone sarà a Roma da Monitor
  • l’8 luglio Francesco Tagliavia sarà a Catania presso la galleria Massimoligreggi
  • il 13 luglio Stefano Giuri sarà a Firenze presso Frittelli Arte Contemporanea
  • il 15 luglio Federica Francesconi sarà a Brescia presso la galleria Apalazzo
  • il 22 luglio Camilla Riscassi sarà a Bologna presso la galleria Enrico Astuni

Da settembre, poi, una mostra collettiva dei 10 finalisti girerà l’Italia in tour facendo tappa nelle concessionarie Jaguar Land Rover di Roma, Genova, Napoli, Bologna e Brescia, per poi arrivare ad Artissima ed essere presentata al pubblico della fiera.

La collettiva JaguArt, curata da Artissima, sarà ispirata dal tema Sustainable revolution con l’obiettivo di presentare opere che rimarchino il ruolo rivoluzionario dell’arte nell’attivare riflessioni inattese, scandagliando meccanismi e processi assodati.

Una rivoluzione sostenibile che ben si affianca e mette in risalto il percorso innovativo e costante intrapreso dal brand Jaguar negli ultimi anni, per promuovere una mobilità futura sempre più sostenibile e green. Un’evoluzione che, in alcuni momenti, ha rappresentato addirittura una vera rivoluzione, così come accaduto con il lancio della I-Pace che è stato il primo luxury Suv 100% elettrico ad essere lanciato al mondo. L’obiettivo è anche quello di promuovere un cambiamento di pensiero, non solo legato al mondo della mobilità automotive, ma esteso a 360° verso scelte etiche e sostenibili per un futuro migliore per tutti noi.

Oggi, grazie alla Strategia Jaguar Land Rover “Reimagine”, che propone una reinterpretazione altamente sostenibile del lusso moderno, di esclusive esperienze per il cliente e di un positivo impatto sociale, il brand Jaguar vivrà una nuova rinascita per attestarsi, a partire dal 2025, come brand di lusso interamente elettrico, con prodotti incredibilmente affascinanti, dal design emotivamente coinvolgente e con pioneristichete tecnologie di prossima generazione. Un nuovo emozionante capitolo di evoluzione-rivoluzione si apre per l’iconico brand britannico che, con la strategia Reimagine, potrà esprimere al meglio il suo unico ed eccezionale potenziale, sempre restando fedele all’essenza del suo DNA.

Coloro che si recheranno nelle concessionarie per scoprire la mostra dei finalisti avranno l’occasione di votare il loro artista preferito. La votazione si concluderà ad Artissima durante i giorni della manifestazione dove si eleggerà il vincitore di JaguArt a cui verrà offerta la possibilità di organizzare – dall’8 dicembre 2021 – una personale negli spazi dello Skyway Monte Bianco, la “galleria” più alta d’Europa.

Commenta Ilaria Bonacossa, Direttrice di Artissima: “Dopo mesi difficili e di quasi inaccessibilità delle mostre e dell’arte contemporanea, sono orgogliosa della ripartenza di JaguArt, un progetto nato insieme a Jaguar Land Rover Italia per sostenere i talenti emergenti offrendo loro una prima occasione di inserimento nel mondo dell’arte grazie alla collaborazione con le più interessanti gallerie italiane. Insieme a Jaguar Land Rover, Artissima scommette sui talenti italiani per guardare al futuro creativo del nostro Paese, puntando sull’originalità e sulla qualità della ricerca dei giovani artisti”.

Daniele Maver, Presidente Jaguar Land Rover Italia, dichiara: “Tornare a parlare di JaguArt, dopo l’incredibile periodo di pandemia da cui stiamo finalmente uscendo, è un segnale straordinariamente positivo, un messaggio forte di incoraggiamento di un’Italia che vuole orgogliosamente risollevarsi e lo fa anche tornando a raccontare la bellezza dell’arte. Per questo, ora sono ancora più orgoglioso di questa partnership con Artissima da cui è nato il progetto JaguArt che ci permette di contribuire fattivamente alla scoperta di nuovi talenti artistici a cui dare un’opportunità.” Prosegue Daniele Maver: “In particolare, il tema scelto quest’anno per la mostra collettiva JaguArt ‘Sustainable revolution’ esprime al meglio i valori del brand, perché richiama elementi a cui Jaguar Land Rover è, da sempre, molto sensibile: la sostenibilità ed il rispetto per l’ambiente, testimoniando un impegno autentico verso progetti di ricerca e sviluppo che possano contribuire ad un futuro ed una qualità di vita migliori per tutti noi”.

JaguArt, pur con lo sguardo rivolto al futuro, mantiene l’obiettivo di sottolineare quanto il legame tra la tradizione e l’innovazione sia uno dei temi centrali dei nostri tempi. Il dialogo tra passato e futuro è alla base sia dell’approccio strategico di Jaguar Land Rover, sia della posizione dell’arte nei confronti della società contemporanea; infatti, questo binomio rappresenta una parte fondamentale dell’impostazione formativa che ogni Accademia implementa, insegnando agli artisti contemporanei l’opera dei grandi maestri.