Kenya, arrestati la moglie e il suocero del rapitore di Silvia Romano

FANO – La polizia kenyana ha arrestato la moglie e il suocero di uno dei tre sospetti rapitori di Silva Romano, volontaria italiana che lavora per una onlus di Fano. Lo hanno reso noto le autorità locali, come riporta il Daily Nation.

Bernard Lemparamarai, coordinatore della regione costiera, ha riferito che la donna, di nome Elima, moglie di Said Adan Abdi, è stata fermata nel villaggio di Tarasaa a Garsen, nella contea di Tana River, dopo essere stata intercettata al telefono con il marito: “Interrogheremo i due per ottenere maggiori informazioni sull’ubicazione” della ragazza rapita “e sulle sue condizioni”.

Said Adan Abdi è il nome di uno dei tre ricercati diffuso dagli inquirenti kenyani, con tanto di foto segnaletica, insieme con Ibrahim Adan Omar, Yusuf Kuno Adan. Sui tre – che farebbero parte del commando che martedì scorso ha rapito la volontaria milanese – è stata messa una taglia da 8.500 euro ciascuno. Le autorità locali hanno spiegato ai giornalisti di aver chiesto anche “l’aiuto degli anziani delle comunità di Orma, Pokomo e Wadhei”.