Mercato immobiliare Milano: prezzi +2,8% nel 2020

71

MILANO – Secondo le analisi dell’Ufficio Studi Gruppo Tecnocasa, nel secondo semestre del 2020 i valori immobiliari a Milano hanno registrato un aumento dello 0,8% e tutto l’anno si chiude con +2,8%. Ha rallentato, quindi, la crescita dei valori la metropoli che aveva chiuso il 2019 con prezzi in aumento del 13%. Semicentro e periferia reggono, il Centro soffre la mancanza di investitori. Le ultime indagini, infatti, presentano una città specchio degli effetti della pandemia: le zone semicentrali e periferiche, infatti, hanno avuto risultati migliori rispetto a quelle centrali che hanno risentito della mancanza di investitori, passati dal 26,8% del 2019 al 24,1% del 2020. Tra le macroaree che hanno subito questo trend ci sono Stazione Centrale-Fulvio Testi (-1,7%) e Navigli-Famagosta (-2,2%). Negli ultimi 10 anni i prezzi degli immobili a Milano hanno performato meglio rispetto alla media delle grandi città (+2,1% Milano contro il -30% delle grandi metropoli). Segno negativo invece per le compravendite che chiudono il 2020 con un calo del 17,6% rispetto al 2019 e si portano a 21.625.

VARIAZIONI PERCENTUALI DEI PREZZI (II SEMESTRE 2020 rispetto al I SEMESTRE 2020) MILANO II sem 2020
Centro -1,3%
Vercelli – Lorenteggio 0,9%
Fiera – San Siro 3,6%
Bovisa – Sempione 3,6%
Stazione Centrale – Gioia – F. Testi -1,7%
Città Studi – Indipendenza 1,2%
Lodi – Corsica 1,2%
Navigli – Famagosta -2,2%

Nel centro della città le zone di corso Genova-De Amicis, Savona e Tortona, dove era presente soprattutto una componente di acquisto ad uso investimento, i prezzi sono in diminuzione, i tempi di vendita in leggero aumento. Tengono gli acquisti di prima casa, in modo particolare il segmento del lusso. I valori più elevati, di 7000-8000 € al mq, si registrano per le soluzioni d’epoca ristrutturate signorili presenti in via De Amicis, Ariberto e Ausonio si toccano punte di 7000-8000 € al mq. Nelle restanti zone si va dai 5600 € al mq di una soluzione usato in corso Genova fino a 4100 € al mq in Tortona-Savona. Stabili i valori in Porta Romana-Crocetta.

Il segmento alto del mercato residenziale non ha avuto importanti impatti e gli investitori, dopo un momento di incertezza, da ottobre si sono riaffacciati sul mercato spinti anche dal fatto che si sono segnalate richieste di immobili in affitto da parte di lavoratori fuori sede. Sempre molto attivi gli imprenditori che acquistano per ristrutturare e poi rivendere. Sul prestigio resta la preferenza per le ampie metrature, spazi esterni ora tassativi; le aree più richieste sono quelle di via Quadronno, piazza Mondadori e limitrofe dove ci sono soluzioni di pregio che possono arrivare a 9000 € al mq se in ottime condizioni e con spazi esterni o begli affacci. Punte di 10 mila € al mq sono toccate solo dalle soluzioni di pregio di nuova costruzione. A muoversi sul prestigio sono famiglie già residenti alla ricerca della casa migliorativa.