Mercato immobiliare turistico montagna, ecco i dati della stagione invernale 2019-2020

MILANO – Secondo i dati di Tecnocasa il primo semestre del 2019 si è chiuso con una flessione dei prezzi dell’1,9% nelle località di montagna e una sostanziale stabilità del lago (-0,2%) e del mare (-0,1%). A soffrire maggiormente sono le case degli appennini abruzzesi, che scendono del 6,3%, la Val d’Aosta perde il 2,4%, -1% per le case di montagna in Piemonte e una sostanziale tenuta delle località del Trentino Alto Adige.

In Abruzzo i prezzi della casa in montagna hanno subito un ribasso del 6,3% nella prima parte del 2019. Nei primi sei mesi del 2019 i valori immobiliari delle località turistiche della Valle d’Aosta registrano una contrazione del 2,4%. I valori immobiliari nelle località turistiche del Piemonte, invece, sono diminuiti dell’1%.

In Trentino Alto Adige i valori delle località turistiche sono rimasti sostanzialmente invariati. Per quanto riguarda la Lombardia, a Ponte di Legno il mercato della seconda casa è dinamico mentre i prezzi sono stabili. Le richieste arrivano prevalentemente da persone residenti in regione. Sono in aumento coloro che cercano il trilocale mentre diminuisce la domanda di monolocali e bilocali.