Migranti, Tajani: “Linea dura con le Ong, serve un patto a livello Ue”

16

ROMA – “Serve un patto a livello europeo per la gestione degli sbarchi e delle rotte dei migranti. Non solo quelle che insistono sul Mediterraneo, ma anche quelle dei Balcani e dell’Est Europa che interessano, oltre all’Italia, anche stati membri come la Germania ed altri”. Lo ha detto, in un’intervista al quotidiano “Il Messaggero”, il neo ministro degli Esteri e vicepremier, Antonio Tajani.

“Siamo d’accordo con il ministro dell’Interno Piantedosi: la priorità è accogliere i fragili, i malati, le donne, i bambini, le donne incinte. Non possiamo trasformare il Mediterraneo in un cimitero ma noi dobbiamo sapere chi c’è a bordo, da dove vengono, dove sono stati presi”, ha aggiunto l’esponente di Forza Italia.