Pagano (Forza Italia) «Da miopi e irresponsabili non aver ripristinato i voucher in agricoltura, rischiamo di ritrovarci con gli scaffali vuoti»

ROMA – «La decisione del Governo di non voler ripristinare i voucher per l’agricoltura, come noi avevamo espressamente richiesto, denota in un sol colpo l’arroganza del potere, la miopia politica di chi dovrebbe operare le scelte migliori e anche l’incapacità di prevedere le conseguenze di questo atto».

Per il senatore Nazario Pagano (Forza Italia) il grave errore compiuto nel respingere una proposta di buon senso, equilibrata e lungimirante, avrà effetti nefasti a tutti i livelli.

«Corriamo seriamente il rischio di infliggere danni devastanti all’intero comparto agricolo, che è uno dei punti di forza del made in Italy, e all’intera collettività, poiché non è escluso che un raccolto parziale possa provocare nei prossimi giorni il mancato rifornimento della filiera degli approvvigionamenti. Finora siamo riusciti a garantire la regolarità dei generi ortofrutticoli nei reparti dei supermercati, nei negozi di prossimità e sugli scaffali, ma per quanto tempo ancora questo potrà avvenire? Coldiretti ha già sollevato il problema della filiera allargata per rispondere all’emergenza sanitaria da Coronavirus che rischia di diventare emergenza sociale. Ma la soluzione non può stare certamente nell’idea della ministra delle politiche agricole Teresa Bellanova che vorrebbe varare una gigantesca e incontrollata sanatoria dell’immigrazione, che peraltro copre il 26% del lavoro nei campi».

«La soluzione più idonea, rapida e di facile applicabilità – conclude Pagano – l’avevamo offerta noi, sotto forma di voucher per i lavori nei campi. Se il Governo chiudendosi a riccio e con una disponibilità al dialogo solo di facciata, continuerà a mostrare “poche idee ma confuse” come direbbe Ennio Flaiano, sarà l’unico responsabile di un crollo a cascata che avrà conseguenze disastrose. Per tutti».