Partygate: Johnson, “Mi scuso con tutto il cuore”

27

boris johnsonLONDRA – “Mi scuso con tutto il cuore, ma resto al mio posto per svolgere il mio dovere con umiltà”, anche per contrastare Vladimir Putin e rafforzare il sostegno del Regno Unito all’Ucraina.

Lo ha detto il premier britannico Boris Johnson a proposito dello scandalo Partygate intervenendo alla Camera dei Comuni per la prima volta dopo aver ricevuto la multa di Scotland Yard per aver violato le restrizioni anti Covid introdotte dal suo stesso governo in un evento del giugno 2020 in cui si festeggiava il suo compleanno alla Cabinet Room di Downing Street.