Prime parole di Draghi: “L’emergenza richiede risposte all’altezza”

67

Mario_DraghiROMA – Mario Draghi ha accettato con riserva l’incarico di formare il nuovo governo che gli ha conferito il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, dichiarando: “È un momento difficile. L’emergenza richiede risposte all’altezza. Sono fiducioso che dal confronto con i partiti, con i gruppi parlamentari e le forze sociali emerga unità e capacità di dare una risposta responsabile”.

Lotta al virus, vaccinazioni, rilancio dell’Italia sono le sfide indicate dal presidente incaricato, che ha visto i presidenti delle Camere e ha avuto poi un lungo incontro con Giuseppe Conte a Palazzo Chigi. “Ringrazio il presidente della Repubblica per la fiducia che mi ha voluto accordare”, ha detto Draghi. “Vincere la pandemia, completare la campagna vaccinale, offrire risposte ai problemi quotidiani, rilanciare il Paese sono le sfide”, ha spiegato.

“Abbiamo a disposizione le risorse straordinarie dell’Ue, abbiamo la possibilità” di operare “con uno sguardo attento alle future generazioni e alla coesione sociale”. Poi ancora: “La consapevolezza dell’emergenza richiede risposte all’altezza della situazione ed è con questa speranza che rispondo all’appello” di Mattarella.