Quirinale, Renzi sta con Letta: “No a candidature che spacchino la maggioranza”

68

ROMA – No a candidature al Quirinale che spacchino la maggioranza: Matteo Renzi – spiegano fonti di Italia Viva dopo l’incontro con Enrico Letta – concorda sulla necessità di fare di tutto per evitare nomi che mettano a rischio la tenuta della coalizione che sostiene il governo. I due leader sono tornati a fare asse, dopo il no pronunciato ieri da entrambi all’ipotesi di una candidatura di Franco Frattini, da poco eletto presidente del Consiglio di Stato.

Intanto si è concluso lo spoglio della terza votazione del Parlamento in seduta comune per l’elezione del Presidente della Repubblica. Anche questa volta è fumata nera da quanto si evince seguendo la seduta pubblica di Montecitorio. Sono prevalse le schede bianche. Alla prossima votazione, la quarta, il quorum scende a 505. Si tornerà in aula domattina alle ore 11.