Reddito di cittadinanza: Gdf, in Lombardia frodi per 82 milioni

17

MILANO – Tra gennaio 2021 e lo scorso maggio sono state denunciate 8.850 persone che hanno percepito il reddito di cittadinanza in Lombardia senza averne diritto con una “frode” totale alle casse dello Stato da circa 82 milioni di euro. È uno dei dati presentati oggi in occasione del 248esimo anniversario della fondazione della Guardia di Finanza, celebrato con una cerimonia alla caserma Cinque Giornate di Milano, alla presenza di numerose autorità, tra cui il ministro del Turismo Massimo Garavaglia, e del Comandante Interregionale dell’Italia Nord-Occidentale della Gdf, il generale Fabrizio Carrarini.

Le truffe scoperte dai reparti lombardi “in danno del bilancio nazionale e comunitario”, comprese quelle in materia di spesa previdenziale, assistenziale e sanitaria, si legge ancora nel bilancio della Gdf, “sono state pari a oltre 591 milioni di euro (con un aumento di sei volte nel 2021 rispetto al 2020), con la denuncia di 9.816 persone e sequestri complessivi per oltre 164 milioni di euro”.