Rivoluzione Chinò, la ricetta del cocktail all’aroma di caffè

77

In occasione del World Bartender Day, il 24 febbraio, le Bibite Sanpellegrino danno vita al Rivoluzione Chinò, un cocktail inedito a base di Chinò Sanpellegrino dal gusto intenso e all’aroma di caffè

cocktail rivoluzione chinoIn tutto il mondo, il 24 febbraio, si celebra il World Bartender Day, che omaggia il genio creativo e il talento dei professionisti dell’arte della mixology. E quale migliore occasione, quindi, per ritrovarsi con gli amici e brindare con un cocktail creato ad hoc?

Per festeggiare questa speciale giornata, le Bibite Sanpellegrino hanno dato vita ad un cocktail originale, adatto sia per il dopo cena che per l’aperitivo e dedicato a tutti i bartender e le barlady: il Rivoluzione Chinò, nome che riflette il gusto originale e l’abbinamento insolito che lo contraddistinguono e che lo rendono, per l’appunto, rivoluzionario. Un cocktail dal gusto intenso, a base di Chinò Sanpellegrino, Marsala Superiore e liquore al caffè, perfetto per chi ama sperimentare e lasciarsi sorprendere da gusti nuovi ed originali.

Il drink, realizzato dal celebre bartender e mixologist expert Mattia Pastori, richiede pochi e semplici passaggi per la preparazione ed è pensato non solo per abili barman e barlady, ma anche per tutte quelle persone che vogliono mettersi alla prova nella mixology e stupire amici e parenti come veri professionisti del settore. Un modo, dunque, originale e gustoso per omaggiare chi – non solo il 24 febbraio ma ogni venerdì sera – si trova dietro al bancone pronto ad accendere un’altra serata all’insegna della spensieratezza, creando cocktail di ogni genere.

Il World Bartender Day è nato solo pochi anni fa, nel 2018, in seguito al successo di un concorso di cocktail australiano e neozelandese, il The Perfect Blend. La festività è nata per riunire baristi e mixologist di tutte le regioni e farli competere nel loro artistico e sorprendente mestiere.

È giusto ricordare, però, che bartender e barlady non hanno sempre avuto vita facile: il primo lavoro di barman è stato probabilmente svolto nel 1400, ma è solo nel 1800 che il pubblico comune sviluppa un’opinione favorevole del bartending, gli stessi anni in cui Jerry Thomas, considerato il “padre del bartending”, acquista popolarità per gli speciali cocktail creati nei suoi bar di New York. Thomas fu anche il primo a scrivere un libro sul bartending, intitolato The Bar-Tender’s Guide (Guida del barista).

Da allora, nonostante le difficoltà affrontate, questa professione ha guadagnato una sempre maggiore popolarità e rispetto per la creatività, l’abilità e l’attenzione ai dettagli impiegate nella creazione, preparazione e somministrazione di un drink.

E proprio la creatività e l’attenzione ai dettagli sono alla base di Rivoluzione Chinò, un cocktail di grande personalità, unico nel suo genere, che avvolge il palato in un’esperienza di piacere a 360 gradi. Il drink unisce le note piacevolmente amare del liquore al caffè al Marsala Superiore e all’aroma intenso di Chinò Sanpellegrino, creando un connubio che rende questo drink l’alleato perfetto per brindare e celebrare nel migliore dei modi questa giornata.

Creato nel 1958 da una ricetta segreta, Chinò Sanpellegrino è il primo chinotto italiano realizzato esclusivamente con l’estratto dei chinotti siciliani provenienti da una filiera controllata e raccolti all’inizio della maturazione, che donano alla bibita note legnose e un perfetto equilibrio tra dolce e amaro. La bevanda mantiene tutt’oggi la sua frizzantezza, il suo gusto inconfondibile e la sua italianità ed è capace di stare al passo con le tendenze e le mode, senza mai perdere l’incredibile personalità che l’ha resa nota in tutto il mondo.

RIVOLUZIONE CHINÒ

INGREDIENTI
10 cl Chinò Sanpellegrino
3 cl Marsala Superiore
2 cl Liquore al caffè