Roma, sequestrata una tonnellata di “botti” illegali: denunciata una persona

18

fuochi d'artificio

ROMA – Ammonta a circa una tonnellata il peso del materiale esplodente illegale sequestrato dai Finanzieri del Comando Provinciale di Roma. Scandagliando il mercato illegale dei “botti” in vista delle festività di fine anno, le Fiamme Gialle del Gruppo di Guidonia Montecelio hanno individuato, a Setteville, un deposito clandestino di “botti” che, essendo ubicato in una palazzina del centro abitato, avrebbe potuto mettere in pericolo l’incolumità degli abitanti degli edifici circostanti.

Il titolare del magazzino è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Tivoli per l’ipotesi di reato di detenzione di materiale esplodente in assenza della prescritta autorizzazione dell’Autorità di Pubblica Sicurezza. L’operazione rientra nel più ampio dispositivo predisposto dal Comando Provinciale capitolino a salvaguardia della sicurezza pubblica.