“Sfumature dorate di Scozia”, il nuovo libro di Paola Chiappini

102

Un viaggio fotografico nella Scozia centrale, alla scoperta di luoghi magnifici e tradizioni di un popolo contraddistinto dalla fierezza

Sfumature di Scozia

GENOVA – Si chiama “Sfumature dorate di Scozia” ed é il nuovo libro di Paola Chiappini,  disponibile sia nelle librerie sia online sui canali Amazon, Lafeltrinelli, Mondadoristore, Libraccio e Libreria Universitaria.

Un viaggio fotografico vissuto in autunno nella Scozia centrale, alla ricerca delle sfumature cromatiche dipinte sui suoi alberi. Alla scoperta di luoghi magnifici, che mostrano tradizioni specifiche di un popolo contraddistinto dalla fierezza. Attraverso l’esperienza personale che si sviluppa nelle pagine del libro, si incontrano momenti di approfondimento sulle località visitate, sulla loro storia e sui loro piatti caratteristici. Così al viaggio in senso geografico se ne è collegato anche un altro più introspettivo, frutto di emozioni, di stati d’animo e di silenzi vissuti in un accrescimento personale davvero sorprendente. L’area visitata è circoscritta a una cinquantina di miglia, o poco più, e alterna località famose ad altre assolutamente fuori dai circuiti turistici. In tutte, però, è la natura a giocare il ruolo della protagonista, in un bilanciamento di rispetto reciproco con l’uomo.

“Il titolo del libro esprime già molto” – dichiara l’autrice- Ho ripercorso con il pensiero e le emozioni l’ultimo viaggio fatto prima che il mondo cambiasse. Era l’autunno del 2019 quando sono partita per un viaggio fotografico in Scozia, proprio per immortalare quel paesaggio magnifico, così come lo vedevo io”

“Credo sarebbe riduttivo considerarlo un diario di viaggio. -prosegue- In realtà è un concentrato di attenzione nel cogliere il momento dello scatto, di immedesimazione in un ambiente e nelle sue tradizioni, di ricerca di luoghi autentici, non stereotipati da clichè turistici. Il passaggio è stato per me fondamentale, perché, in realtà, rappresenta il mio approccio tipico alle località che mi vedono in veste di turista. Ogni volta intraprendo un viaggio, infatti, cerco di immedesimarmi nella gente del posto. Con questo approccio cerco di capire perché vivono in un certo modo, perché usano abiti tipici, gusto la cucina locale, ricerco i locali loro, e non quelli tipici. Insomma, mi piace conoscere un ambiente come se stessi valutando i pro e i contro del viverci, come se fossi partita per trasferirmici e non per andarci in vacanza”.

 Nel libro grande risalto si dà alle fotografie come alle parole. “Entrambi rappresentano un linguaggio nel quale mi riconosco. -spiega la Chiappini- Scrivere con le parole e scrivere con la luce è un percorso parallelo, ma anche convergente, un viaggio introspettivo nel quale riversare i propri pensieri, passioni e stati d’animo. É un libro totalmente diverso dai miei precedenti – conclude- Ma, d’altronde, io sono così: non riesco ad arginarmi entro un settore specifico. Ho bisogno sempre di nuove sfide, di nuovi approfondimenti”.

Paola Chiappini, avvocato e tributarista genovese, ha pubblicato in precedenza “The incredible adventures of Viperfish Otter”, “La legge é uguale per tutti”, “Anselmo d’Inceisa medico della Genova Medievale”.