Sofan è online, nasce l’Airbnb dei tifosi

MILANO – Non sai dove guardare il prossimo match della tua squadra del cuore? I pub sono troppo costosi e spesso affollati? Sei nuovo in città e non conosci ancora altri supporter del tuo team? Niente paura! Da oggi potrai contare su Sofan, la prima startup che consente di condividere il proprio salotto di casa per vedere eventi sportivi in compagnia di altri tifosi.

Grazie a Sofan gli appassionati in possesso di un abbonamento pay-TV o a piattaforme di streaming possono registrarsi come Host e creare degli eventi a cui gli ospiti potranno iscriversi. Gli utenti avranno la possibilità di conoscere nuovi amici e tifosi con cui condividere la propria passione, e gli Host potranno anche recuperare il costo del proprio abbonamento. Infatti il tifoso ospitato gli riconoscerà una piccola fee per ringraziarlo dell’ospitalità.

L’idea è di tre giovani ragazzi, un milanese e due palermitani, che si sono incontrati a Milano all’inizio del 2018: «È un’idea che nasce da un bisogno sentito mentre studiavo all’estero», dice Federico Torno, 25 anni, Co-Founder milanese dell’appena nata startup. “Ogni domenica faticavo a trovare un locale dove poter vedere la partita della mia squadra del cuore e, quando riuscivo a trovarlo, l’esperienza vissuta spesso non era come me l’aspettavo».

«Abbiamo già testato l’idea ad Amsterdam con un discreto successo e abbiamo deciso di lanciare il progetto qui in Italia», racconta il palermitano Antonio Gullotti, 29 anni, CEO & Co-Founder di Sofan. E aggiunge: «Vogliamo creare un network per i tifosi di tutte le squadre, un punto di riferimento per tutti i fan che non sanno dove vedere le partite della propria squadra del cuore».

Sofan è online da oggi al sito www.sofan.it e presto sarà disponibile anche in versione mobile, come spiega Gullotti: «Oggi andiamo online con la versione desktop di Sofan, ma stiamo già lavorando per rilasciare le applicazioni per IOS e Android entro fine gennaio». E aggiunge: «Abbiamo ricevuto oltre 500 pre-registrazioni da parte di utenti di tutta Italia che vogliono diventare Host di Sofan, ma per la fase iniziale abbiamo scelto di partire dal capoluogo lombardo per monitorare al meglio la fase di test. Il progetto però è molto ambizioso, Sofan infatti punta ad estendere il proprio servizio a Roma, Bologna e Torino entro la fine del 2019».