Spaghetti al finocchio olive e briciole di pane: la ricetta

Spaghetti al finocchio olive e briciole di pane: la ricetta

Come preparare questo primo piatto leggero, fresco e delicato ma al contempo saporito e dall’identità decisa

Le nuove direttive emanate dal Governo per contenere e contrastare la diffusione del Coronavirus ci impongono di restare a casa. Se siete appassionati di cucina e volete passare del tempo ai fornelli, vi proponiamo una ricetta gentilmente fornita dalla Locanda dei Giorgi di Rovegno, in provincia di Genova: gli spaghetti al finocchio olive e briciole di pane. Un primo piatto fresco, leggero, sano, delicato, che per la sua preparazione prevede pochi ingredienti, ma al tempo stesso gustoso e all’identità decisa.

Gli scialatielli sono un formato di pasta che si sposa benissimo con i sughi, molto usato nella tradizione campana. Per la precisione, sono tipici di Amalfi, dove sono nati per mano dello chef Enrico Cosentino nel 1978, quando, presentandoli ad un concorso culinario, ottenne grazie ad essi il premio entremetier dell’anno. Sono caratterizzati dall’assenza di uova, di forma rettangolare, simili alle tagliatelle ma più spessi e piuttosto irregolari. Sono spesso fatti a mano ma si trovano anche nella produzione industriale. Non é, comunque, necessario che li usiate per preparare la ricetta; potrete anche scegliere la pasta che più vi piace e il risultato sarà ugualmente garantito. Finocchio e olive creerano un mix i gusti davvero goloso. Il pane, reso croccante con l’olio, dàrà un tocco perfetto per questo saporito primo piatto.

Ingredienti

  • 400 gr scialatielli
  • 6 acciughe olio o sale
  • 2 finocchi
  • 50 gr olive snocciolate
  • 100 gr pane raffermo
  • olio
  • sale
  • peperoncino

Preparazione

  • Affettare sottilmente i finocchi
  • Fare sciogliere le acciughe in ampia padella con olio e peperoncino e farvi saltare i finocchi portandoli a cottura
  • Tritate grossolanamente il pane e fatelo dorare in un cucchiaio d’olio
  • Tritare le olive
  • Cuocere gli scialatielli
  • Scolare al dente e farli saltare nella padella coi finocchi
  • Impiattare e cospargere la pasta con il pane dorato e le olive tritate

Foto locanda dei Giorgi Rovegno