Spoleto Festival Friends, Brunetta: “Veicolo di un messaggio di pace attraverso l’arte”

18

ROMA – Il ministro Brunetta ha partecipato ieri alla presentazione dell’associazione “Spoleto Festival Friends”, alla presenza della direttrice artistica Monique Veaute. L’associazione, presieduta da Ada Urbani, servirà non solo a promuovere Spoleto e il suo Festival ma anche a promuovere lo spirito dei “due mondi”, crocevia di legami internazionali.

Brunetta ha ricordato che il Festival dei due mondi è “nato nel 1958 con l’intento di unire due culture artistiche del tutto differenti, quella europea e quella americana. Mai come oggi, con una guerra ottocentesca che infuria in Europa e con il ritorno dei blocchi contrapposti che pensavamo di aver archiviato come un oscuro incidente della storia, il Festival assume importanza come veicolo di un messaggio di pace attraverso l’arte”.

E ha aggiunto: “Oggi chi ha una Rete ha un tesoro, ha un potenziale di cultura, di sensibilità, di visione del mondo. E se tutte le Reti, tutte le fondazioni italiane, tutti i fruitori, tutti gli spettatori, tutti gli “amici” dei Festival unissero le loro forze, il Paese avrebbe una ulteriore capacità di influenza a livello internazionale. Una potenza che diventerebbe essa stessa un’operazione culturale”.