Stati Generali del M5S, Crimi: “1000 ore di lavoro e 8mila iscritti”

ROMA – “Dopo tre settimane di lavori nelle regioni e sui territori che hanno coinvolto oltre 8 mila iscritti, che hanno dato vita a 169 riunioni per un totale di quasi mille ore di lavori, ci avviciniamo alla fase conclusiva degli Stati Generali”. Così il capo politico del Movimento 5 Stelle, Vito Crimi (foto), in un post pubblicato sul Blog delle Stelle.

“Un’adesione così ampia non era affatto scontata, così come non lo era il numero elevato di contributi costruttivi, tutti focalizzati sull’obiettivo di partecipare alla crescita del Movimento per innovarci, affrontare il futuro e nuove sfide e scrivere la nostra agenda per i prossimi anni. Un’agenda che deve coincidere con quella del Paese perché è ai cittadini, ai loro bisogni e aspirazioni, che dobbiamo sempre fare riferimento”, ha aggiunto Crimi, secondo il quale gli Stati Generali del Movimento sono un percorso fatto di “persone che hanno organizzato, preso parte, avviato e dato vita a un percorso di crescita e confronto nel quale i veri, grandi, protagonisti sono l’intelligenza collettiva e il processo di partecipazione”.

“Questa forte partecipazione e vitalità confermano ancora una volta che siamo una grande comunità, di cui sono fiero di far parte, che ha ‘fame’ di confronto. Una comunità che molto ha da dare e da fare per realizzare compiutamente il cambiamento che abbiamo avviato da quando i cittadini italiani, con la loro fiducia, ci hanno portati al governo”, ha concluso Crimi.