“Sud e Recovery… ultima chiamata” con Franco Di Mare a ‘Frontiere’

27

ROMA – Da ogni crisi possono nascere nuove opportunità, e anche da una prova così pesante e dolorosa come quella della pandemia possono scaturire occasioni di crescita. Nella puntata di “Frontiere” di domani, 15 maggio, alle 16.30 su Rai3, Franco Di Mare analizzerà l’impatto che i fondi straordinari del Recovery Plan in arrivo dall’Europa potranno avere anche nel colmare lo storico divario tra Nord e Sud.

Grazie all’Europa infatti, per i prossimi cinque anni è previsto l’arrivo di un piano destinato a cambiare il nostro Paese. Una vera pioggia di miliardi che non vanno sprecati e che possono rappresentare la chance per uscire da uno stallo e una mancata crescita che sembravano senza via d’uscita. In particolare per il Sud, per cui potrebbe essere “l’ultima chiamata”.

Il piano del Recovery prevede però un cronoprogramma che va assolutamente rispettato. Per i prossimi 10/11 anni, ci sarà un flusso di risorse per il Mezzogiorno di 240 miliardi di euro extra rispetto agli investimenti ordinari. C’è da festeggiare, oppure no? 500 sindaci del Sud hanno protestato per un presunto sbilanciamento delle risorse a favore del Nord. E tra le opere previste non figura il tanto discusso ponte sullo Stretto. Tra progetti, investimenti, con annessi dibattiti e polemiche, finalmente dopo mesi e mesi di paralisi e di incertezze, grazie all’Europa c’è una spinta forte per uscire dalla crisi. Ma forse anche per colmare un divario che ci trasciniamo praticamente dall’Unità d’Italia, un gap storico che neanche un’operazione gigantesca come la Cassa per il Mezzogiorno è riuscita a colmare. Qual è il modello di sviluppo che serve ora?

Di sicuro per correre e realizzare tutto in cinque anni servono le semplificazioni. Il rischio, diversamente è che il fiume di denari europei passi come la piena, lasciando tutto com’era prima. Numerosi gli ospiti che interverranno durante la puntata, tra cui il regista e conduttore Michele Mirabella, l’economista Carlo Cottarelli, il vicedirettore di Repubblica Sergio Rizzo, la giornalista de Il Sole 24 Ore Barbara Fiammeri e il Sindaco di Benevento Clemente Mastella. “Frontiere” è firmato da Franco Di Mare, Paola Miletich, Stefano Pistolini e Pietro Raschillà con la produzione di Adriana Sodano e la regia di Anna Grossi.