Tap, Sinistra Italiana: “Conte e il governo rendano noti documenti su penali”

ROMA – “Hanno perfettamente ragione i comitati dei cittadini e i sindaci del Salento ad esigere dal governo di conoscere i documenti che certificano penali milionarie nel caso di interruzione dei lavori del Tap”. Lo affermano Nicola Fratoianni e Rossella Muroni di Liberi e Uguali.

“Documenti che fino ad oggi – proseguono i deputati di Leu – l’opinione pubblica della Puglia e dell’intero Paese non ha potuto conoscere. Il governo e il presidente del Consiglio rispondano subito all’interrogazione parlamentare dei deputati di Leu di cui siamo i primi firmatari e forniscano una buona volta tutti gli elementi e le prove documentali in loro possesso in base alle quali la rinuncia alla costruzione del TAP o lo spostamento del punto di approdo comporterebbe il pagamento da parte dell’Italia di enormi penali. Lo devono fare – concludono Fratoianni e Muroni – per trasparenza, correttezza, coerenza”.