Terremoto, commissario Legnini: “Rincaro dei materiali, cresce il contributo”

29

ANCONA – Arriva dalla struttura commissariale una prima risposta al problema del rincaro dei prezzi di alcuni materiali per l’edilizia che sta interessando anche il cratere della ricostruzione post sisma 2016, dove in questo momento ci sono circa 5mila cantieri aperti, molti dei quali stanno sperimentando difficoltà. In attesa di una revisione del prezzario sulla base del quale si calcola il contributo pubblico di ricostruzione, quest’ultimo viene aumentato del 6% per le unità residenziali e dell’11,1% per quelle produttive, un valore pari all’incremento dell’indice Istat dei prezzi per il settore delle costruzioni maturato dal 2017 a oggi.

Anche i cittadini che hanno già ottenuto il decreto ed hanno avviato i lavori dopo il primo gennaio 2021 potranno accedere alla revisione del contributo con il pagamento dell’ultima rata dei lavori. La norma contro il caro-prezzi è contenuta nella nuova ordinanza del commissario Giovanni Legnini, sulla quale è stata raggiunta oggi l’intesa dei presidenti delle Regioni e dei sindaci nel corso della Cabina di coordinamento.