The Hellbound vince il premio Yellow Kid, fumetto dell’anno a Lucca

24

the hellbound fumetto dell'anno

LUCCA – The Hellbound, il manhwa (manga di provenienza coreana) in due volumi edito da Panini Comics a cavallo tra l’horror e il thriller, si aggiudica lo Yellow Kid, il prestigioso premio che lo incorona come Fumetto dell’anno. Il premio è stato assegnato alla casa editrice durante la cerimonia di premiazione dei Lucca Comics Awards, che si è tenuta sabato 29 ottobre al Teatro del Giglio, e dove ogni anno una giuria di esperti premia le migliori opere a fumetti pubblicate in Italia.

Un uomo riceve da un’entità sovrannaturale un messaggio che contiene il suo nome, il suo infernale destino e l’ora esatta della sua dipartita. Il primo di molti messaggi di cui solo il capo di una nuova setta aveva predetto l’arrivo. È la volontà di dio? O c’è una spiegazione razionale che il detective Jin Keyong-hun riuscirà a trovare?

The Hellbound, che ha inoltre ispirato la serie TV uscita lo scorso anno, si aggiudica quindi l’’Oscar Italiano’ del fumetto a Lucca Comics & Games.

GLI AUTORI

Yeon Sang-ho

Laureato in Pittura occidentale presso l’Università di Sangmyung, è regista e produttore. Ha diretto film di animazione come The King of Pigs (Dwaejiui wang), The Fake (Saibi) e Seoul Station (Seoulyeok). Nel 2012 è stato invitato al 65° Festival di Cannes per la prima volta grazie a The King of Pigs, proiettato nella sezione Quinzaine des Réalisateurs. Successivamente, il suo live action Train to Busan (Busanhaeng) è stato presentato in anteprima nella sezione Midnight Screenings del 69° Festival di Cannes. Nel 2020, con un sequel indipendente di Train to Busan, Peninsula (Bando) è stato di nuovo scelto dalla Selezione Ufficiale del Festival di Cannes 2020. È l’unico regista a essere stato invitato al Festival di Cannes sia per il settore d’animazione, sia per quello live action.

Choi Gyu-seok

È un autore di fumetti che ha debuttato nel 1998, vincendo il concorso della casa editrice Seoul Cultural Publishers. Fra i suoi titoli principali possiamo citare A Sad Homage to Dinosaur Dooly Wetlands (Gonglyong Dullie daehan seulpeun omaju), Wetlands Ecology Report (Saengtaeseupjibogoseo), Indigenous Peoples of Korea (Dehanmingug wonjumin), 100°C, A Little Awkward to Cry (Ulgien jom aemaehan), A Story that Doesn’t Exist Now (Jigeumeun eobneun iyagi), Awl (Songgot). Molte delle sue opere sono state tradotte e pubblicate in diversi paesi europei, negli Stati Uniti e in Giappone. Ha vinto il premio del settore Manhwa brevi al Seoul International Cartoon and Animation Festival, il premio di eccellenza al Korea Comics Grand Prize, il Today’s Our Manhwa Award e il primo premio del settore ragazzi al Korea Book Award. In due occasioni, nel 2011 per A Little Awkward to Cry e nel 2018 per Awl, ha vinto il primo premio al Bucheon Comics Grand Prize.