Tim: accordo con i sindacati, potenziali 200 milioni di risparmi

45

MILANO – La trattativa di Tim con i sindacati si è chiusa con un accordo che potrebbe far risparmiare oltre 200 milioni se tutti i dipendenti potenzialmente coinvolti aderiranno. Per un periodo temporaneo di 18 mesi l’azienda utilizzerà “strumenti concordati e non traumatici per la gestione del personale”.

Ovvero un contratto di espansione (in sostituzione del precedente) per circa 27.000 addetti attuando una riduzione dell’orario di lavoro (con una riduzione di stipendio che sarà compensata in parte o tutto dall’azienda), l’accompagnamento al prepensionamento per 2.200 lavoratori, un forte focus sulla formazione per la riqualificazione e circa 550 assunzioni tra il 2022 ed il 2023.