“Una Commedia Pericolosa”, il film di Alessandro Pondi

86

Il prossimo 30 agosto, distribuito da 01 Distribution uscirà al cinema il nuovo film con manifesto firmato dall’illustratore Renato Casaro

una commedia pericolosaIl celebre illustratore Renato Casaro firma il manifesto ufficiale di “Una Commedia Pericolosa”, il nuovo film prodotto da Marco Poccioni e Marco Valsania per Rodeo Drive con Rai Cinema, per la regia di Alessandro Pondi, che vede nel cast Enrico Brignano, Gabriella Pession, Paola Minaccioni, con la partecipazione di Fortunato Cerlino.

Una Commedia Pericolosa, uscirà al cinema il prossimo 30 agosto, distribuito da 01 Distribution.

Renato Casaro, è un artista che ha lasciato il segno nella storia del cinema. Ha, infatti, collaborato con alcuni dei più grandi autori cinematografici: da Sergio Leone, per il quale ha firmato la quasi totalità delle locandine dei suoi film, a Franco Zeffirelli, da Francis Ford Coppola a Bernardo Bertolucci, Claude Lelouch, Luc Besson e, più recentemente, Quentin Tarantino, solo per citarne alcuni. Casaro ha, inoltre, realizzato tutti i manifesti dei cult movies con Bud Spencer e Terence Hill.

“Il film è il mio hobby, il mio hobby è il mestiere, il mestiere è la mia vita e la mia vita è un film in technicolor e cinemascope” dichiara Casaro. Una nuova avventura per l’illustratore trevigiano considerato uno dei più stimati, autorevoli e innovativi cartellonisti cinematografici italiani. Il Maestro dichiara di essere stato incuriosito dalla trama di “Una Commedia Pericolosa” e dal rapporto tra i protagonisti. Nello sviluppo del manifesto ha cercato di cogliere il carattere dei personaggi, ispirandosi a James Bond ma anche a Sherlock Holmes. Casaro pensa che il digitale abbia tolto un po’ il fascino della manualità, del dipinto, che il pubblico si sia abituato ad un genere fotografico poco creativo, mentre, con l’aereografo e il disegno, ci si possa sbizzarrire senza essere ancorati alla fotografia ma dando più spazio all’idea creativa.

SINOSSI

Da quando a sette anni vide per la prima volta un film di James Bond, Maurilio Fattardi sogna di diventare un agente segreto. Oggi è responsabile della sicurezza di un centro commerciale e si fa chiamare Agente Mao. Vive da solo in un appartamento a Roma e dalla sua finestra sul cortile spia i condomini, di cui sa tutto! Proprio nell’appartamento di fronte si trasferisce una donna molto attraente: è Rita, una hostess di linea un po’ malinconica. Una sera Maurilio assiste ad una furiosa litigata tra lei e uno sconosciuto. Le ombre che intravede suggeriscono che l’uomo le sta mettendo le mani al collo. Questo è omicidio! Ma quando Maurilio arriva nell’appartamento di Rita in compagnia della polizia il cadavere non si trova. Per giunta, sulla porta appare Rita che li guarda allibita. Maurilio sembra l’unico a credere a ciò che ha visto e inizia un’indagine privata e rocambolesca, coinvolgendo la bella vicina di casa. La verità non è mai quel che sembra e ognuno cerca di nascondere i propri segreti. Indizio dopo indizio, nonostante tutto sembri giocare contro di loro, i due riusciranno a ricostruire una serie di segreti e a scoprire la verità, quella vera però. E non solo.