Venerdì Santo, una Messa per la pandemia e una nuova preghiera

preghiera

Lo ha reso noto la Congregazione del Culto divino con due appositi decreti. Si implorerà Dio affinchè ponga fine alla pandemia di Coronavirus

ROMA – Con due appositi decreti la Congregazione del Culto divino ha reso note alcune indicazioni riguardo il Venerdì Santo, ormai alle porte. In programma una Messa per il tempo di pandemia e una nuova intenzione universale da pregare durante la liturgia della Passione del Signore il Venerdì Santo.

Come riporta Vatican News, il Venerdì Santo si pregherà anche “per i tribolati nel tempo di pandemia, cioè “per tutti coloro che soffrono le conseguenze” della crisi attuale, “perché Dio Padre conceda salute ai malati, forza al personale sanitario, conforto alle famiglie e salvezza a tutte le vittime che sono morte”.

Si chiederà a Dio di guardare con compassione coloro che patiscono, di alleviare il dolore dei malati, di dare forza a chi si prende cura di loro e di accogliere nella pace i defunti.

Inoltre, con un apposito decreto, il Dicastero ha proposto la celebrazione di una Messa ad hoc per invocare Dio che ponga fine a questa pandemia.

Dio onnipotente ed eterno, provvido rifugio in ogni pericolo, rivolgi propizio il tuo sguardo verso di noi che con fede ti supplichiamo nella tribolazione e concedi l’eterno riposo ai defunti, sollievo a chi piange, salute agli ammalati, pace a chi muore, forza agli operatori sanitari, spirito di sapienza ai governanti e l’animo di accostarsi a tutti con amore per glorificare insieme il tuo santo nome”. Sono queste le parole con cui si pregherà.